Archivio di ottobre 2004

CONSIGLIXGLIACQUISTI-solomusica.

A tutti gli amanti della musica pop/rock, questo periodo porterà una ventata di belle novità e contemporaneamente un picco, in basso, nel proprio conto corrente. Tra cd, dvd, cofanetti e quant’altro, l’industria discografica si prepara a quello che è per lei il periodo di maggiori introiti di tutto l’anno, quello cioè che va da adesso fino all’inizio di dicembre, in preparazione alle feste natalizie. In questi giorni vi segnalo quelli che sono stati anche i miei acquisti e che a turno (tra un cd di Renato e l’altro) si guadagnano il passaggio nello stereo di casa:

– Queen, Live at Bowl: straordinario live dei Queen, datato 1982, edito anche in dvd. Che aggiungere? “Thank God it’s Freddy-time”.

– Robbie Williams: Greatest hits: ammetto di non averlo considerato molto (soprattutto all’inizio della sua carriera solista, quando avrebbe potuto essere solo un “ex-Take That”). Invece ha dimostrato tantissimo, scrivendo splendide canzoni e candidandosi come l’Elton John del terzo millennio (…esagero??!!); in questa raccolta il meglio del suo meglio e due brani inediti che ascolteremo moltissimo nei prossimi mesi.

– Celine Dion, Miracle: dolce cd di canzoni dedicate all’infanzia: per chi proprio si vuole “svenare” è disponibile in una bella confezione con un libro della nota fotografa Anne Geddes

– Artisti vari: Fahrenheit 9/11: non è la colonna sonora del film di Michael Moore ma è una splendida raccolta di pezzi rock “che hanno ispirato il film medesimo”: da non perdere (sopra tutti: Bruce – THE original BOSS -Springsteen con una incandescente versione di Chimes of freedom. Unica curiosità: come mai “l’ispirazione al film” arriva solo da artisti della Sony?

– Duran Duran: Astronaut: ok lo confesso, durante i primi anni’80 li ho seguiti molto e questo cd ce li ha restituiti proprio nella formazione originale di “The reflex” e “Wild boys”. Come cantava Albano: “Nostalgia, nostalgia canaglia….” :o)

– R.E.M.: Around the sun; la critica mondiale non lo ha apprezzato ed in effetti questo cd non colpisce subito ma ha bisogno di ripetuti ascolti : alla fine però ti entra dentro mostrandosi come un piccolo grande capolavoro.

A giorni invece il nuovo dvd live di Zero……del quale però OVVIAMENTE parlerò a parte così come il nuovo album degli U2, anticipato da uno dei loro migliori singoli in assoluto “Vertigo”.

“Svegliati,

non lasciarti imbrogliare.

Non abituarti mai al dolore. Apri gli occhi, apriti all’amore.

Tentano di cambiare i tuoi piani.

Filtrano le ambizioni che hai.

Ti drogano con l’inchiostro di china,

sputtanando i santi e chi ci crede.

Assassinando piano la tua fede…..”

Renato Zero, Svegliati da “Tregua”, 1980.

LA DICHIARAZIONE.

Spazza via in un solo colpo tutti i comitati propedofili e le loro assurde tesi.

Uno dei parroci coinvolti nella squallida inchiesta bresciana ed attualmente non rinviato a giudizio, in attesa delle decisioni del Tribunale ha dichiarato al Corriere della Sera: “è incredibile e spaventoso” ciò che è accaduto negli asili di Brescia, “prego per i bimbi violati”.

Delegando ad altre sedi le riflessioni sul perché di questa dichiarazione, le faccio i miei più sinceri complimenti.

Per aver portato realmente su di sé la propria croce.

Per la dignità che traspare da questa sua dichiarazione.

Per non aver negato la credibilità dei bambini.

“ANCHE GLI ANIMALI VANNO IN PARADISO”.

Leggo su un noto quotidiano un articolo col titolo che ho riportato qui sopra.

Il giornalista fa un excursus attraverso le Sacre Scritture per approdare ad una certezza:

“dalla lettura dei testi sacri emerge l’amore di Dio per queste creature, pertanto nell’Aldilà loro ci saranno”.

Mentre ripongo il giornale, al tg di Studio Aperto passa un servizio su due cani (maschio e femmina) della stessa razza. Maltrattati duramente dai vecchi (bastardi) proprietari che li hanno poi abbandonati. Oggi, salvati da un veterinario, aspettano di essere adottati. Unica clausola, oltre all’amore di cui avranno bisogno, che la famiglia adottante “non li separi ma li prenda insieme”. Uno dei due infatti è completamente cieco e cammina, mangia, gioca, dorme, solo grazie all’aiuto dell’altro.

Sì, per quanto possa valere il mio pensiero in questo campo, credo fermamente che “anche gli animali vanno in Paradiso”.

 

Da leggere: “E l’asina disse” di Paolo De Benedetti, ed Qiqajon Comunità di Bose.

Da ascoltare: Renato Zero, “Non sparare”, “Il pelo sul cuore”.

Da vedere: “Il mio amico Skip”, Buena Vista-Disney Home Video.

 

PROBLEMI SITO PROMETEO.

Tranquilli: non è stato spazzato via il nostro sito.

Lo stiamo re-indirizzando su di un provider italiano e ne stiamo ampliando le funzioni e la portata.

Per qualche giorno ancora quindi vi apparirà la pubblicità del provider americano ma entro la prima metà di settimana prossima ritornerà, in versione ancora più ricca che mai.  

NO COMMENT.

Ne avevo già parlato in una precedente discussione. Questo il “felice” evolversi del caso, giusto per lo spazio NO COMMENT:

“MODENA – Su disposizione del Tribunale del Riesame, che ha accolto un’istanza dagli avvocati difensori, sono tornate in libertà quattro delle sei persone arrestate a fine settembre dalla Polizia municipale di Modena, perché sospettate di aver abusato di un bambino di otto anni. Restano in carcere il padre del bambino e un immigrato: le quattro persone rimesse in libertà, per le quali, secondo il riesame, non c’erano sufficienti elementi di colpevolezza, rimangono comunque indagate per pedofilia.  Secondo l’indagine dei vigili urbani, le violenze sul bambino erano iniziate già da qualche anno: le maestre del piccolo avevano notato un suo comportamento anormale, e lo avevano segnalato ai servizi sociali. Gli accertamenti della Polizia municipale avrebbero portato a scorprire che era il padre ad abusare del piccolo, con la complicità degli zii: il bambino sarebbe anche stato concesso, dietro pagamento, per incontri sessuali con estranei. “

I FALSI ABUSI.

Premesso che, come da almeno dieci anni diciamo durante le nostre conferenze (a proposito grazie per la bellissima accoglienza che mi avete riservato ieri sera, è stata una delle più belle conferenze che abbia mai fatto), premesso, dicevo che una accusa di falso abuso è grave (quasi) quanto una accusa reale, poiché vergognosamente infamante, va detto che negli ultimi anni fortunatamente si registra a livello mondiale in modo drastico la presenza di falsi abusi.

Tali tipo di accuse erano solitamente mosse in famiglia, durante cause di separazione o da figli già grandi (spesso maggiorenni) che per ripicca nei confronti dei genitori muovevano un castello accusatorio, comunque difficilmente “spendibile” a lungo andare in un aula di Tribunale.

Oggi la ancora incompleta) preparazione di certi servizi e di chiunque si occupi di abuso permette che tali casi siano probabilmente quantificabili nella misura di uno su un milione: certo stupisce che quell’uno faccia più scalpore che il rimanente milione, ma di questo parleremo un’altra volta……

Chiariamo che non basta che un bimbo indichi un ben definito soggetto come pedofilo per farlo “arrestare”, ma aggiungiamo che se c’è ancora un qualche  problema oggi è di tipo contrario: elementi insufficienti e bestie a piede libero. Bestie che nel caso l’abuso sia familiare (contesto dove si svolgono la maggior parte dei casi di falso abuso) accettano, malgrado l’eventuale soluzione di primo grado, di separarsi dal proprio partner, che ritirerà eventuali nuove denunce in cambio del totale affidamento dei propri figli. Mantenendo quindi vivo sia il concetto di FALSO, che quello di ABUSO.                                

 -(continua)-

MONDO ZERO.

Straordinario. Grande. Emozionante. Unico. Superlativo (doppio) concerto di Renato Zero al Forum di Assago.

Splendida la scaletta, le scenografie, i testi recitati dalla nota attrice di teatro Lojodice, presente sulla scena sotto forma di ologramma tridimensionale.

Divertentissimo il recupero di “Galeotto fu il canotto”, emozionanti le inedite “Amico assoluto” e “Leggera”.

Una botta di nostalgia pura il filmato iniziale.

Uno dei migliori “Zero”, di sempre.

Grazie di cuore per questi interminabili migliori anni della nostra vita.

p.s.: visto che il tour è appena partito collegativi al sito:

www.zenzero.it per sapere le nuove date e dove reperire i (pochi) biglietti ancora disponibili.

BRESCIA: SI RICOMINCIA.

Vi consiglio di leggere l’articolo apparso oggi sul sito di La Repubblica:

http://www.repubblica.it/2004/j/sezioni/cronaca/brescia/brescia/brescia.html

 

Tutto chiaro adesso??!! Direi di sì.

LA MALA TELEVISIÒN dos.

La scorsa settimana mi ero occupato della pessima intervista fatta a Domenica In da Mara Venier al grande regista Pedro Almodòvar. Oggi torno ad occuparmi di questo programma dopo che grazie alla protesta mossa dall’Osservatorio sui Diritti dei Minori capitanata da Antonio Marziale è stata bloccata la partecipazione al programma di melissa P., nome/pseudonimo dietro al quale si “nasconde” la ragazzina siciliana autrice del discusso, ma vendutissimo, libro “cento colpi di spazzola2 dopo racconta le sue (presunte) “prodezze erotiche”, perfettamente coerenti con il tema spesso trattato in questo blog.

Un ennesimo punto in più a Marziale (www.osservatoriosuiminori.org ); un’ennesima sconfitta per chi invece i bambini anziché rappresentarli e difenderli, li oltraggia con simili esempi.

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe