Archive del 2005

Domani mattina inserirò il mio "speciale" augurio di Buon Natale per voi tutti.

Vi consiglio di leggerlo. Attentamente. Ciaooo.

Arriva Natale.

Per quest’anno niente regali ma solo opere di bene.

Pertanto VI PREGO , scongiuro, supplico, non fatemi regali inutili.

Nel dubbio non fatemeli proprio.

Quest’anno non reggerei altre cose così:

a)      la pipa regalatami da un’amica che mi conosce da quando sono nato e da…. allora sa che non fumo

b)     bottiglie di vino ma soprattutto di liquori da parte di chi sa benissimo che sono da sempre pure rigorosamente astemio (ai limiti dell’integralismo astemico)

c)      vari cd di musica che non ascolterei mai nemmeno sotto tortura (nell’ordine: orribili raccolte pseudo new age con i canti dei delfini fatti col sintetizzatore, Pupo live in Canada, tutti i successi di Mino Reitano, Celentano in dual disc, così devo pure vederlo, etc.) e che non posso neanche riciclare

d)     capi di vestiario acrilici, ma così acrilici che conosco contadini che ci arano i campi: da quando ero piccolo mi porto la fobia per simili materiali, per favore NOOOOO!

e)     libri così brutti che pure i loro autori li hanno disconosciuti

f)       fotografie del Mariolo: vado regolarmente di corpo e non mi servono lassativi 

g)     frasi fatte, ma soprattutto: “tanto hai già tutto e non sapevamo cosa regalarti (peccato che quando entro io in un negozio di cose da regalarmi ne trovo a bizzeffe)”

h)     films in dvd della coppia Boldi/De Sica: passi De Sica ma Boldi quello no

i)        creme dopobarba al sapore di cocco e/o vaniglia, profumate (?) quanto basta per rendere inutile l’arbre magic in auto quando te le metti, ma anche utilissime per camminare nelle paludi senza che gli insetti ti assalgano…

ED ancora, guai a voi se mi donate:

j)        i biglietti d‘auguri dell’Unicef

k)      il dvd di Sabina Guzzanti “W Zapatero”: da quando ha fatto l’imitazione della Fallaci, prendendola in giro anche per il cancro che la attanaglia, mi disgusta il solo nominarla

l)        un qualsiasi libro di Dario Fo

m)     il nuovo cd di Vasco Rossi dove anziché cantare gracchia

n)     un biglietto per il musical della Hunziker: già vado poco a teatro se poi parto da qui……

…..continua, forse

NO COMMENT – “Si comincia presto…”.

PEDOFILIA, A 15 ANNI SCOPERTO A SCAMBIARE FOTO SU INTERNET

ROVIGO – Rischia di stabilire, se ritenuto colpevole, il primato di più giovane pedofilo d’Italia un ragazzino di 15 anni di Rovigo accusato dalla polizia postale di scambiare attraverso la grande rete foto e video di minori.
Il giovane è finito nell’inchiesta "Mare Nostrum 2005" sulla pedopornografia on line condotta dagli agenti di Salerno e nella quale sono indagate 57 persone in 16 regioni. Nell’ abitazione del ragazzo la polizia ha trovato e sequestrato immagini scaricate da Internet di giovanissime ragazze in pose esplicite. Saranno ora, come sottolinea stamani "Il Gazzettino" che ne dà notizia, i magistrati salernitani a valutare la posizione del giovane veneto. L’indagine, diretta dal procuratore della Repubblica del tribunale di Vallo della Lucania (Salerno), Alfredo Greco, e coordinata dal sostituto Renato Martuscelli, era partita nel gennaio di quest’anno. Complessivamente sono stati sequestrati 55 pc, 2800 tra cd e dvd, 480 floppy disc, 25 hard disc e 50 vhs. Tra gli indagati, oltre al ragazzo di Rovigo, insospettabili commercianti, liberi professionisti, dipendenti pubblici e studenti.

MOSCA: 5 arresti per banda pedofilia e traffico esseri umani

MOSCA, 21 DIC – La polizia russa ha arrestato una banda di trafficanti di esseri umani che riforniva anche i mercati della pedofilia. Lo ha annunciato il ministero degli interni precisando che cinque persone, fra cui un avvocato, un ex poliziotto e un ex impiegato di un asilo nido, sono state arrestate negli Urali. Fra il materiale sequestrato, ci sono videocassette e fotografie pornografiche con minorenni. L’attivita’ della banda durava da alcuni anni.

UN NONNO X AMICO – UN AMICO X UN NONNO.

Alcune sere fa ho tenuto una conferenza presso un centro culturale gestito da anziani.

Un folto pubblico dai capelli color argento.

Vispi ed attenti.

Pronti ad indignarsi, stupirsi e commuoversi.

Scopo della serata la consegna all’Associazione, di una loro raccolta fondi finalizzata ad aiutare i bimbi dell’ospedale Budimex.

Ma il risultato più importante, oltre ad un nuovo invito per approfondire le tematiche della pedofilia che li hanno colpiti, l’aver accolto una mia richiesta:

quella di far avere ai piccoli pazienti una bella lettera ed una altrettanto bella fotografia da parte loro. Con la presa in carico degli stessi, ovvero la reale adozione (seppure a distanza) di tanti nuovi nipotini. A cui l’anagrafe non ha consegnato nulla (figuriamoci un nonno) e che ora, a 7, 10 o 3 anni possono scoprire la gioia di essere nipoti.

E di sapere che, a tanti chilometri di distanza, c’è qualcuno che nel proprio cuore ha creato una nicchia calda e sicura. Dove accoglierli. Sempre e gratuitamente. Di quella “gratuità” che nasce solo da chi ama.

D’altronde, come ho già detto durante la conferenza, se non li salvano i nonni questi bambini, a chi possiamo chiedere aiuto?

Credo che l’ultimo interrogatorio alla Franzoni abbia convinto anche i più duri di comprendonio: a noi basterebbe già il tono della voce e l’utilizzo di talune sue parole; certo è che quando a domanda sul fatto che il padre parlasse di un martelletto “da far scomparire nell’acido”, risponde che probabilmente si trattava “di una battuta”, verrebbe voglia di andare anche noi a seguire da vicino il processo (insieme al gruppo di voyeur frustrati di cui ho già parlato), prenderla per il collo ed urlarle che CAZZO SI STA PARLANDO DI UN BAMBINO UCCISO PER IL QUALE LE UNICHE BATTUTE DI CUI SI PUÒ PARLARE SONO QUELLE CHE HA PRESO SULLA TESTA, FINO A MORIRE COL CRANIO SFONDATO STRONZA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Aggiunta:Come dite? Ho pianto troppo, cioè ho urlato troppo? (Con voce mesta) scusatemi.

Domenica sera (sera di Natale) non perdetevi in prima serata il musical Pinocchio dei Pooh su Italia Uno. Veramente ben fatto. Ben cantato, recitato, diretto, etc. etc.. Per grandi e piccini e pure per chi come me  Pinocchio non l’ha mai digerito.

Ieri ho partecipato in diretta (per un’intervista legata al mio libro) al Tg di Sky 24 e devo dire che è stata un’altra bella emozione. Riporto qui la frase con cui ho concluso, perché quanto mai veritiera: 

“ringrazio voi di Sky che a quest’ora fate un tg che dedica più spazio alla lotta alla pedofilia che alle Lecciso”.

Pollice inverso.

Per Adriano Giannini , figlio di…..un ben più noto attore (o almeno credo), che come tutti i figli di cerca di dimostrare di sapere fare qualcosa pure lui.

Sul numero in edicola di Sorrisi e Canzoni consiglia il suo libro, perfettamente consono con le imminenti festività:
”Lolita” di Nabukov. Che definisce così:

“un grande libro che ho riscoperto da poco, descrive in modo magistrale la debolezza umana di fronte al desiderio e ai sentimenti”. 

Bleah……

DEVASTATO IL PRESEPE DEI BAMBINI – 2

Carissimi ragazzi, 

ho letto sul giornale cosa è accaduto al vostro presepe oltre alla vostra volontà, (comprensibile) di non fare più nulla negli anni a venire.

Con la mia Associazione mi occupo di bambini che subiscono violenze: so quindi perfettamente cosa vuol dire avere a che fare con adulti cattivi e malati, ma non certo rappresentativi di quella che (mi auguro) è in generale la società di cui facciamo parte. Questa lettera vuole solamente essere un attestato di solidarietà, ovvero il modo in cui un estraneo (io) si rivolge ad alcuni estranei (voi) per dire loro di non mollare e che le ingiustizie che li hanno colpiti possono facilmente essere superate. 

E’ importante trarne un insegnamento  ma è anche fondamentale non arrendersi mai.

Mi auguro che non solo il prossimo anno il vostro impegno (sicuramente duro) finisca per produrre un nuovo presepe, ma che quest’anno lasciate i “resti” di quello che avete fatto in bella esposizione: 

saranno un bellissimo esempio, malgrado la loro “rottura”, di cosa vuol dire accogliere il Natale……d’altro canto neppure Gesù Bambino è venuto al mondo in un hotel a cinque stelle, quindi, potrà benissimo rinascere in un presepe fatto a pezzi da pochi imbecilli, ma fortemente voluto da tante persone splendide: 

VOI. 

Un caro augurio di felice Natale e Buon anno nuovo a nome mio personale e dei miei collaboratori, 

per Prometeo 

Massimiliano Frassi

Nuovo spazio Gallery inaugurato nel sito di Prometeo: a breve tutte (o quasi) le foto dei migliori anni della nostra vita (e pure dei peggiori).

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe