Archivio di Agosto 2008

ULTIM’ORA – Pedofilia: arrestato sacerdote a Sydney, accusato 30 reati
Un prete cattolico ancora in servizio è stato arrestato oggi a Sydney accusato di 30 reati di aggressione a sfondo sessuale su minori risalenti agli anni ’70 e ’80. Lo ha reso noto la polizia del Nuovo Galles del sud precisando che il sacerdote, John Sidney Denham di 65 anni, è accusato di abusi contro 18 ragazzi di età fra 11 e 17 anni, commessi nell’area di Newcastle, 160 km a nord di Sydney. La speciale task force della polizia del Nuovo Galles del sud aveva indagato sulle accuse mosse contro il sacerdote dopo una prima denuncia presentata lo scorso aprile. Padre Denham, a cui é stata negata la libertà su cauzione, è stato rinviato a giudizio al primo ottobre davanti al tribunale centrale di Newcastle. Secondo la polizia, gli abusi sono stati commessi nella scuola media S. Pio X di Adamstown e successivamente in due parrocchie rurali dello stato. Gli investigatori hanno ricevuto valida assistenza dalla diocesi di Newcastle della chiesa cattolica, ha sottolineato un portavoce della polizia. Domenica scorsa nella cattedrale di Newcastle, davanti a una congregazione di 500 persone che comprendevano vittime e loro familiari, esponenti politici e religiosi, il vescovo dell’arcidiocesi Michael Malone, applaudito dai fedeli, aveva chiesto perdono alle vittime. Anche, aveva detto, per i suoi propri errori nell’affrontare la questione. L’iniziativa, che non ha precedenti in Australia, ha fatto seguito alle scuse del pontefice, Benedetto XVI, alle vittime, il mese scorso a conclusione della Giornata mondiale della gioventù a Sydney.

Paolo Onofri colpito da infarto
Trento, padre di Tommy in ospedale
E’ stato colto da infarto e si trova ricoverato all’ospedale S.Chiara di Trento Paolo Onofri, il padre del piccolo Tommy, il bimbo rapito e ucciso nel marzo 2006 a Casalbaroncolo (Parma). L’uomo, scrive il quotidiano L’Adige, è stato colto da un malore lunedì pomeriggio mentre si trovava in vacanza con la moglie e il figlio maggiore a Folgaria, in Trentino. La prognosi, per Paolo Onofri, è riservata.

Permettetemi di ringraziare tutte le persone (centinaia!!!!!!!) intervenute domenica sera da mezza Italia (Roma, Torino, Bologna, Reggio Emilia, Parma, Verona, Milano, etc.) all’anteprima del libro su Tommy. COPERTINA TOMMY 001
Per una serata bellissima ed emozionante (a breve magari riporto gli articoli che ne hanno parlato), nella quale si è percepita davvero la presenza serena di Tommaso. Nel frattempo vi segnalo questo pezzo uscito oggi sul sito di Repubblica:

LA CINA È VICINA.
Ok, chiedo subito scusa per l’originalità del titolo. E vado al dunque.
Mentre si stanno tenendo i (discussi) giochi olimpici in terra cinese, un documentario (“Stolen children”) svela il traffico dei minori in Cina.
Che secondo stime pare siano almeno 70mila ogni anno.
La maggior parte dei quali sono maschietti venduti a famiglie che non possono avere bambini oppure che hanno solo figlie femmine.
Il rezzo di ogni bimbo è di 950 euro in media, mentre lo stipendio di un impiegato è di 1,500 euro…..all’anno.
Secondo il governo i minori scomparsi sarebbero invece “solo” 2.500, quaranta dei quali ritrovati.

SPECIALE FLIPPER Sciò.
Cari Amici,
vi regalo una bellissima foto tra le tante che mi inviate sulle vostre vacanze.
Trattasi di un bucato, veramente speciale. Baciotti a tutti
Flipper.
DSCN2057

Se confermata l’ultima notizia sul caso Maddie fa venire i brividi.
Confesso che anche se di casi simili ne avevo parlato già nel mio libro “I predatori di bambini”, il leggere la notizia stamani mi ha fatto rabbrividire.
Pare che dal Belgio un pedofilo abbia lanciato, tramite le propria rete di contatti, una richiesta.
“Cercasi Bimba bionda, età ¾ anni……”
A stretto giro di posta arriva una foto dal Portogallo.
“Qua ce n’è una così, ti piace?”.
La risposta non si fa attendere ed i cosiddetti “fattorini” vanno, rapiscono, e portano il prodotto richiesto all’acquirente: un prodotto di nome Maddie
Che oggi dubito, personalmente, sia ancora in vita. Anzi rilancio, spero, per lei, che non lo sia………..
La notizia ripeto è agghiacciante. Perché se confermata dimostrerebbe che non siamo più al sicuro. E che ora più che mai serve inasprire, tantissimo, le pene contro questi infami reati a danno dell’umanità.

Domani sul settimanale VISTO: anteprima del mio nuovo libro dedicato a Tommaso Onofri. Da non perdere!!!!!!

 

Dennis_Fergusson

Nel 1987 questo predatore, di nome Ferguson, rapì tre bambini dalla loro casa.
Li portò nel suo rifugio e per giorni li abusò. Insieme alla propria compagna Alexandria.
Scoperti ed arrestati furono condannati lui a 14 anni e lei ad 11.
Il Giudice disse che per Ferguson “la pedofilia è un comportamento normale”. Poi però per un cavillo che è lungo spiegarvi la bestia ha ottenuto una seconda chance ed è tornata libera. E di lì a poco ha abusato una bimba di 5 anni (d’altronde il Giudice l’aveva detto che per lui, come per tutti loro, “è normale”). Ma non è finita. Ora rischia di non avere un processo poiché chi lo difende ha trovato un Giudice che ritiene che “ci siano troppi pregiudizi su questa persona tali da impedirne un processo equo”.
Risultato: il predatore potrebbe tornare in libertà…….

NO COMMENT / SE QUESTO È UN UOMO:
Segregava moglie e figlie:arrestato
Vibo Valentia, agricoltore in manette
Brutta storia di violenza familiare a Vibo Valentia. Un agricoltore di 40 anni è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di maltrattamenti, violenza sessuale e corruzione di minori. Per oltre 14 anni l’uomo ha segregato la moglie e le cinque figlie minorenni in casa, picchiandole e maltrattandole. Il 40enne costringeva quotidianamente la moglie a subire ogni tipo di violenza sessuale, anche in presenza delle figlie. La donna ha deciso di denunciare tutto ai carabinieri dopo l’ennesimo pestaggio avvenuto all’interno delle mura domestiche. I militari dell’arma, intervenuti per soccorrere la donna e le bambine, hanno provveduto ad allontanare le vittime dall’uomo, affidandole ad un istituto.
FONTE TG COM.

RIGNANO FLAMINIO: TROVATO IL CASOLARE DEGLI ORRORI?
Poco prima della chiusura delle indagini dieci bambini di Rignano Flaminio sono stati portati a compiere un sopralluogo in un casolare che precedentemente avevano descritto alla perfezione (“Un bimbo aveva disegnato una mappa pressoché perfetta”).
Per gli inquirenti potrebbe essere questa la  famosa “casa degli orrori” di cui tanto si è parlato, insieme alle abitazioni delle maestre già perfettamente descritte.
Mi chiedo solo come mai una notizia così, non sia uscita su nessun giornale a tiratura nazionale (messaggero a parte).
Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe