Archivio di ottobre 2017

Il comunicato IPOCRITA delle federazione di karatè.

COMUNICATO STAMPA REGIONALE
<<Preso atto della notizia che ha visto protagonista una “persona” della provincia di Brescia di gravi comportamenti verso minori , si precisa che lo stesso non rientra nei quadri tecnici federali del settore Karate FIJLKAM Federazione Italiana Judo Lotta e Karate; L’associazione Sportiva per la quale ha prestato la sua opera non risulta affiliata e riconosciuta dall’istituzione Federale.>>

01188fb2-d764-44ba-9deb-0341bc2e7d36_large

Perdonate la foto ed il tono, ma molte vittime mi hanno segnato questo schizofrenico quanto ipocrita comunicato stampa, uscito dopo la notizia dell’arresto del maestro di karate della provincia di Brescia, accusato di abusi su alcune sue allieve. Il comunicato è chiaro: lui è un cattivo ed infatti non appartiene alla nostra federazione, peccato che  la stessa che NON intervenne quando al SUO interno, un SUO affiliato abusò delle SUE allieve, tutte legate alla federazione medesima e ribadiamo, da lei NON protette. Potremmo poi aggiungere gli incontri fatti con i vertici della federazione, insieme al sottoscritto ed alle vittime con i loro genitori, alle promesse fatte ma rimaste tali. Ma per oggi ci basta questo comunicato, il loro, che contiene davvero tutto quello che in questi casi c’è:  mancanza di reale interesse verso le uniche vittime: i bimbi abusati.

p.s.: E dato che loro hanno la memoria corta, ma noi no, riportiamo il lavoro fatto da Nadia Toffa per le Iene….di soli 4 anni fa (se non si apre dal vostro pc, copiate il link): http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/417349/toffa-allenatore-e-molestatore.html

 

p.p.s.: scrive una persona che di quel caso avrebbe molto da dire:

<<Dopo la notizia di abusi da parte di un maestro di karate ai danni delle sue allieve, ho notato che alcune persone responsabili di altre federazioni hanno voluto sottolineare lo schifo (ed è più che giusto) e anche che non si trattava si un componente, non si può utilizzare la parola MAESTRO, della propria federazione. Non voglio fare polemica, ma la cosa mi picca un po’… Quando queste persone, quando è successa una cosa analoga nella loro stessa federazione hanno voluto insabbiare la cosa. Ripeto non è colpa loro, le merde ci sono ovunque, ma sono diventati complici nel momento in cui hanno voluto far tacere la cosa.>>

La paura del bimbo abusato.

Dalla pagina Facebook di Massimiliano Frassi.
A cura di blog Staff.

paura dei bimbi abusati

Sabato scorso splendido incontro del gruppo di auto aiuto vittime pedofilia. Tanti gli spunti che ancora una volta condividerò con voi. Di uno ne parlo subito anche se l’avevo già fatto in passato (ma d’altro canto parlo quotidianamente di pedofilia, tra blog e ora Facebook, da quasi 20 anni, quindi la ripetizione ci sta). Mi riferisco a:
la paura dei bambini abusati.
Per questa non parlano. Perchè “ti paralizza, ti toglie il fiato, non ti permette di muoverti e poi, di chiedere aiuto”.
La persona di fiducia si trasforma in un “mostro”.
“Cambia il suo aspetto. Diventa rosso in viso, ansima e tu sei un bimbo piccolo piccolo e non capisci. Gli dici no, ma lui capisce sì. Gli dici basta, ma lui capisce ancora. Gli dici che lo dirai alla tua mamma e lui ti risponde che non lo farebbe se fosse in te, altrimenti la mamma muore. E sarebbe colpa tua. E tu hai paura, tanta paura, tantissima paura. E sei solo un bimbo solo”.
Aiutiamo i bimbi a sconfiggere la paura. Uscire dal silenzio. Trovare quella luce che scalda il cuore, asciuga le ferite, riporta alla vita. Insieme si può.

Solidarietà alle vittime del maestro pedofilo.

 Ricevo riporto . Per le vittime del maestro di karatè:

<< Il mio pensiero oggi va alle ragazze che hanno denunciato il maestro di karate pedofilo. Troppe similitudini per non toccarmi profondamente.Non poteva che essere così…so bene quello che stanno passando ora, So che staranno leggendo i commenti (in gran parte per fortuna di condanna verso il pezzo di …..) alla notizia che sta facendo ormai il giro d’italia. Bhe a queste ragazze voglio dire una cosa. Non permettete a nessuno, Neppure per un secondo, di farvi sentire in colpa. Perchè io lo so come ci si sente….so che su 10000 messaggi di supporto si tende a dare più importanza a quello dell’ignorante di turno. Ascoltate chi ci è già passato. Siete state delle grandi. Non importa quanto tempo ci sia voluto. 1 anno o 10…Avete salvato tante altre bambine. Avete dato un grande esempio di coraggio. Avete salvato voi stesse.siete immense. E ora chiudete i social, che la vita vi aspetta ed è bellissima.Io sono con voi! >>

#nessundoloreèpersempre

Dalla pagina Facebook di Massimiliano Frassi.
A cura di Blog Staff.

Maestro di karatè pedofilo arrestato: nome e foto.

carmelo cipriano

Ha 43 anni, maestro di karatè, è di Lonato (Bs) e si chiama Carmelo Cipriano .
Aspettavamo già a fine agosto la notizia, ma finalmente, anche se in ritardo, da ieri è agli arresti. L’accusa: aver abusato alcune sue allieve minorenni ed averle obbligate a fare sesso con orge insieme ad altri adulti, tutti denunciati.
il processo partirà a breve. Una vittima ci ha raccontato cose a dir poco atroci. Il meccanismo è il “solito”, già visto in casi simili (ricordate l’allenatore bergamasco per il quale finimmo anche alle Iene? No? Eccolo: http://www.massimilianofrassi.it/blog/category/michelangelo-nava-maestro-di-karate-bergamo  ): ovvero, farsi amiche le famiglie, “sedurre” e poi ricattare le ragazze, sfruttare in toto il ruolo di “maestro”, etc. etc..
ora è in carcere. E siamo certi che dopo il processo ci resterà per molto.
Un plauso a chi ha fatto le indagini ed alla Procura: certi casi del passato hanno insegnato che la tutela delle vittime viene prima di tutto…..Ed un abbraccio alle vittime, soprattutto a chi ancora sta molto male, ma insieme ce la faremo!

carmelo cipriano 2

Altro link utile:
http://www.larena.it/home/italia/pedofilia-arrestato-istruttore-di-karate-1.6008898

A breve nuovi aggiornamenti.

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe