20ANNI IN CASSAZIONE A RAIMONDI.

PROCESSO TOMMY.
Vent'anni a Salvatore Raimon­di. Vent'anni all'ex pugile che en­trò in casa Onofri con Mario Alessi e sfilò Tommy dal seggio­lone. Non uno di meno, nono­stante sia stato lui il primo a con­fessare. E a puntare il dito contro la donna del sequestro, Antonel­la Conserva. La Cassazione ha confermato ieri pomeriggio la sentenza d'appello nei confronti di Raimondi, accusato di con­corso in sequestro di persona con la morte non voluta dell'o­staggio.
La sesta sezione della Suprema Corte ha dichiarato inammissibile il ricorso presen­tato dalla difesa. Uno sconto di pena: a questo puntava l'avvo­cato di Raimondi, Franco Caval­li, facendo leva sull'immediata collaborazione dell'ex pugile. Anche in appello, infatti, il di­fensore aveva chiesto la conces­sione dell'attenuante specifica prevista dall'articolo 630 del co­dice penale e le generiche. Ma così non è andata. Cala il primo sipario su questa storia di mi­seria e orrore.
 
FONTE : LA GAZZETTA DI PARMA
\

4 Commenti a “20ANNI IN CASSAZIONE A RAIMONDI.”

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe