A breve metto l’aggiornamento sulla 2 giorni ed i primi progetti che andremo a realizzare. nel frattempo, com’era prevedibile, siamo sommersi da mail e
da richieste di adesione.
A sottolineare lo spirito del gruppo, una mail. Arrivata in effetti già da alcuni giorni, ma tenuta “in fresco” proprio per poter brindare con lei, a questo momento.
A seguire invece una richiesta, forte, disperata, di aiuto e dolore. Perché non si dimentichi mai, neanche in momenti come questi, di speranza, gioia, vittoria (ed oblio restituito ai legittimi destinatari), quanto male i predatori fanno. Anche da lì, il segno del nostro impegno.

attimo
 
Caro Max,
già da un po’ volevo scriverti nuovamente. Sono “Yuri” (un tempo avrei aggiunto
da xxx , ma la mia avventura mi ha portato un po’ più lontano). Da quando ho
conosciuto te(con una breve telefonata e tante e-mail di sostegno) e il duro
lavoro che fai sono diventato un avventore fisso del Bar Frassi, il posto
adatto per gente “di basso livello come noi” (sono contento che ti sia piaciuto
quel commento che ho postato). Cerco di passarci più spesso possibile al Bar,
per sentire le storie degli altri, provare a lasciare una piccola frase, un
piccolo abbraccio, che possa essere di aiuto come lo è stato per me. Tante
volte ti ho sentito augurare “buona vita”….si buona vita. Adesso respiro a
pieni polmoni  la fragranza di questo augurio, me lo sento scorrere pienamente
nelle vene. La vita è la soluzione migliore, tutto il resto della vita è la
ricompensa migliore. Lo capisco appieno ora dopo tanti anni difficili, ora che
stò spiccando il volo. Ho accanto una compagna meravigliosa, alla quale
raccontare quel brutto episodio è stata la cosa più naturale del mondo. Un
compagna con la quale progettiamo la nostra vita futura, una famiglia, dei
figli. E sto trovando molte soddisfazioni nella realizzazione professionale. Ho
sempre amato la ricerca, e da quest’anno sono nel posto migliore al mondo per
farla, al xxx, negli USA. E respiro quella vita che dicevi, quella vita
che ci auguravi. Purtroppo come mi preannunciavi nella telefonata che avemmo, avere segnalato la cosa ai servizi sociali del mio comune diverse volte,
una per ogni nuovo operatore, non ha portato a granchè.
Ma l’ultima volta che ho incrociato la sottospecie di essere umano che
mi molestò qualcosa si è riallineato: stava per entrare nel negozio dove ero io,
quando l’ho guardato si è bloccato, atterrito,
non è entrato, è rimasto a metà strada tra la sua macchina e la porta, sembrava
spaventato, sembrava quasi vergognarsi: la paura e la vergogna sono tornate a
chi spettavano. Ma questa digressione è stata fin troppo lunga.
Troppe parole dedicate ad un niente.   
Mi volto nuovamente avanti  per tornare al mio lavoro, al mio futuro,
a tutto il resto di quella vita che auguri a chi è passato dall’incubo.
A quella vita che alla fine mi ha trovato.
Buona vita anche a te Max. la tua lotta è una fonte di ispirazione

suicide-bear-didnt-even-leave-a-not
 
Ho letto del coordinamento vittime e voglio fare la testimonianza della mia vita , lo faccio perche' puo' essere utile per i giovani e per i genitori per capire i vostri figli.
avevo 12 anni quando fui violentata da un ragazzo, per me e' stato un forte schoc che non ne ho mai parlato con nessuno. a 13 anni mi ha messo sulla droga il mio ex marito, ci bucavamo di eroina, e' stata una vita di sofferenze e violenze inimmaginabili, una vita da morti viventi,. poi dopo 20 anni di droga , tutti mi davano per spacciata io sono riuscita con il mio marito attuale ad uscirne.
vi ho detto marito perche' ho avuto l'annullamento del primo matrimonio dalla curia. certo ora sto portando una croce grossa che mi ha lasciato la droga, sono sieropositiva con trattamento, ho un epatite cronica C, ho forti depressioni e mi sento sempre stanca. non e' una vita tanto bella ma e' sempre migliore di essere nella droga, adesso mi alzo la mattina e non sto male perche' mi manca l'eroina, ragazzi se sapeste a cosa andate incontro drogandovi non lo fareste mai, adesso io posso sorridere e godermi i miei giorni in un altro modo, insomma adesso vivo
ciao dania

Un Commento a “”

  • a44a:

    Sono esperienze e percorsi che ti segnano la vita, ma grazie alla vostra presenza c'è una speranza più grande di poter ritornare a vivere….

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe