deadEndCINICO BLOG.
“Tagliamo l'uccello a tutti i bambini, così non violenteranno mai più!”
“Risolviamo il problema alla radice!
A grande richiesta da parte di utenti con.turbanti e di un certo spessore…infibuliamo tutte le bambine, aggratis e senza anestesia, se ne occuperà il macellaro Mauro Marin! – Notizie: Bambino evirato dalla propria madre dopo un tentativo di violenza infantile…Da non credere!”
 
Tranquilli. Non mi sono ammattito (ce ne sono già abbastanza là fuori di matti che non c’è posto per me nemmeno se lo volessi).
Quella che avete appena letto è la presentazione dell’ennesimo gruppo aperto su Facebook.
Non mi soffermo sul fatto di per sé, poiché di idioti che aprono quotidianamente gruppi a favore del nostro di turno (da Mario Alessi allo stupratore del Circeo) ce ne sono tantissimi. Dove sia il confine poi tra la volgare provocazione e la pura imbecillità, fortemente intrisa di malvagità non è dato saperlo.
In realtà questo gruppo, e soprattutto il suo titolo, mi serve per una breve riflessione, che vorrei condividere con voi.
Dato che l’imbecille di turno (spesso a libro paga) che fa passare i bambini per “fantasiosi” e quant’altro, a scapito dei “poveri innocenti amici degli amici degli amici”., quelli per cui “io li conosco bene e quindi non sono pedofili”, l’imbecille dicevo non manca mai, forse un gruppo così nasconde un qualcosa di ben più culturalmente diffuso.
Non è da leggersi pertanto come una becera provocazione, ma come la forma mentale di tanti (?), forse tanti no, alcuni (!), alcuni sì (sempre più pochi peraltro) rumorosi cretiniche, probabilmente, se potessero quel titolo lo metterebbero in pratica.
Poiché se i loro amici/conoscenti/complici/amanti sono finiti nella “caccia alle streghe” non è certo per colpa di associazioni come la nostra o di taluni genitori (quando l’abuso non è in famiglia, ovviamente), bensì di loro: piccoli ma agguerriti, col pannolino ma già pericolosi, armati di ciuccio e pappine, biglie e bambole, abili calcolatori e manipolatori, lesti nello spiattellare tutte ma proprio tutte una serie di infamie con un piano criminale coerente che non vediamo più nemmeno nelle migliori puntate di C.S.I. , loro, i nemici pubblici numero uno: in parole povere, I BAMBINI.
Ed allora, non riuscendo a bloccare chi come noi dà loro voce, ecco la risposta.
La giusta soluzione.
Per sanare la piaga che creano nel sanissimo corpo di questa sanissima ed innocente società, dove gli intellettuali si chiamano A.Busi .
”Castriamoli! Infibuliamoili. E non colpiranno più!”

6 Commenti a “”

  • a44a:

    Hai visto che l'argomento clou di oggi è proprio l'uscita di Busi dall'isola? Si vede che questo argomento è più importante…..di qualche povero angelo che muore in un angolo di mondo.
    Ciao Max buon lavoro a nome di tutti i bimbi…

  • No Max, non ti sei ammattito, lo so, ma sono convinta che viviamo in un mondo di matti o comunque di menti disturbate (non poco!). Forse è perchè si sono persi i valori, forse perchè i giovani non hanno aspettative e non sanno cercare alternative a una vita monotona e sciocca ( la loro!). Anche se non è questa la sede, ma ricordi quando si lanciavano giù dai viadotti le pietre per cui morivano persone? A cosa serviva questo gioco stupido e incoscente? Cosa dava a quei cretini un'azione di quel genere? Forse quei brividi che tanti cercano? Come ubriacarsi il fine settimana e magari farsi una bella corsetta in auto….
    Ecco, io penso che, anche se si tratta di provocazioni o di semplice stupidità, questo accade perchè la società, spesso la famiglia e la scuola non offrono, non insegnano… e perchè ormai tutti hanno raggiunto ed ottenuto tutto. Non ci sono più desideri, non ci sono più mete da raggiungere e la noia sopraggiunge pesante su queste menti non coltivate.
    Mi fermo quì altrimenti potrei occupare un blog intero.

    Un saluto 

  • Anche x gli imbecilli dovrebbe esserci il carcere!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Il mondo nn è nuovo [purtroppo] alle stragi degli innocenti e nemmeno al proliferare di sempre nuove e moderne idiozie, queste poi trovano terreno fertile abilmente alimentato da coloro che dovrebbero più dare e meno prendere.

    Buon pomeriggio Max 🙂

  • mi tocca dissentire, boss.
    purtroppo "la madre dei cretini è sempre incinta", i cretini sono tanti e su facebook non c'è giorno in cui non venga alla luce un'infamia come questa. poco tempo fa ho visto un gruppo che diceva pressochè "pena di morte ai bambini pretofili" (che poi finiva a difesa di un "sacerdote" di cui poco tempo fa si è parlato…), senza parlare delle boiate nate dopo il disastro ad haiti, gli attacchi ai bambini down e tutto il resto.
    in genere poi si pensa a giovani decerebrati a capo di cotanta imbecillità e invece  si tratta molto più spesso di adulti perversi che non di ragazzi senza un briciolo di etica (almeno per quanto ho visto personalmente)…

  • Ma un gruppo su facebook, tipo "seviziamo i pedofili e consegnamoli direttamente al diavolo" no? No, si alzerebbero troppe polemiche, sfilate, piazzate, vendette, rivendicazioni di diritti e ridicolaggini varie.
    Non capisco perché ci siano tanti gruppi così idioti e crudeli su facebook e nessuno si prenda il disturbo di boicottarli!!!

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe