Pinuccio La Monica come Mario Alessi:
vuole il gratuito patrocinio.
Torniamo a parlare di lui, l’educatore chiamato a processo da una decina di bambine nonché accusato di detenzione di materiale pedopornografico definito dagli inquirenti “estremo”.
Ieri nuova, ennesima, udienza.
Dove Pinuccio ha chiesto il gratuito patrocinio per pagare i legali.
Mi permetto di fare una battuta e dire che probabilmente ha speso tutti i soldi per quei consulenti finiti poi nel registro degli indagati……
Trovo che il patrocinio gratuito sia un diritto per qualsiasi cittadino.
Ma credo che sia doveroso che prima ancora che ai (presunti) carnefici, sia garantito, d’ufficio, alle vittime.
Perché i genitori delle bambine devono pagarsi i legali ed al sig.
La Monica dobbiamo pagarlo noi?
La stessa cosa è capitata nel processo contro gli assassini (non più presunti) di Tommaso Onofri.
Mentre Paola, mamma di Tommaso, gli avvocati se li è pagati, l’assassino Mario Alessi ha presentato il conto alla giustizia italiana, facendo pagare a noi cittadini ben 98mila euro di tasse per coprire le sue spese legali (di primo grado, ora aspettiamo il conto del secondo grado e poi della Cassazione!).
Quindi ricapitolando, per concludere:
e se (ipotesi) il sig. La Monica non risultasse innocente?
Avremmo pagato le spese ad un pedofilo e NON a dei bambini violati?
Io, scusate, a questo mi oppongo!
 

8 Commenti a “”

  • assurdo…………….paghiamo le spese ai pedofili e agli assassini dei bambini. E’ come se ci rendessero complici di tutto questo orrore.
    Mi oppongo anch’io

  • 88apetta88:

    mi hai fatto tornare in mente un discorso fatto col mio ragazzo[che studia giurisprudenza] la settimana scorsa sul tema della "riforma giudiziaria"…
    Lui diceva che non serve eliminare un grado di giudizio per abbreviare i processi,tutti i paesi hanno 3 gradi di giudizio e processi più brevi dei nostri.
    la differenza è che qui se ti danno 10 anni in primo grado e ricorri in appello al massimo ti riconfermano i 10 anni,negli altri paesi se non vieni assolto nemmeno in appello ti danno 15 o 20 anni…

    è quello che proporrei anche col patrocinio gratuito: io ti do i legali per il processo ma se poi risulti colpevole paghi le spese legali tue tue [e se sei un pedofilo o uno stupratore pure quelle delle vittime!] con i bei soldi guadagnati nella tua vita a fare comizi sui falsi abusi…

    così imparerebbero a non tentare il tutto per tutto!

  • a44a:

    Bisogna ribellarsi e fare qualcosa, ma cosa? In questo caso ci puoi guidare solo tu Max…………….

  • Bisogna ribellarsi a questo schifo perchè è di schifo che si tratta!!!!!!!!

  • pagiamo pure, ma una volta che vengono giudicati colpevoli, devono pagare. Se non hanno i soldi necessari devono lavorare, tipo lavori forzati.

  • a me questa cosa fa schifo….. bisognerebbe smettere tutti di pagare le tasse…. ma come si fa? io non credo che la gente voglia difendere alessi o chi come lui a proprie spese ……. anzi, la maggioranza non gli concederebbe manco un avvocato secondo me!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!1

  • anche io l’ho sempre considerato una grottesca bestialità: i genitori delle vittime, pagando le tasse si trovano a foraggiare gli avvocati dei loro aguzzini.
    la presunta giustizia italiana sa mostrarsi una farsa pazzesca…
    MI OPPONGO!

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe