Che palle con queste notizie. Lo sanno tutti che gli abusi non esistono, che 4 abusi su 5 sono inventati (e di conseguenza tre di questi bimbi sono nati da una relazione d’amore e non da uno stupro) e che le vittime si inventano tutto. Ma bastaaaaaaa parliamo di cose più serie, più vere, mica di qualcuno che si è inventato una brutta storia per fare i soldi e rovinare dei poveri innocenti.
"Australiano accusato stupro figlia per 30 anni, nati 4 bimbi."

Lo riferiscono i media locali. L’uomo, la cui identità non è stata svelata, aveva iniziato ad abusare della ragazza quando lei aveva 11 anni, scrive il quotidiano Herald-Sun, aggiungendo che la giovane ha avuto quattro figli dal padre, tutti nati con handicap. Uno di loro è morto. "Ovviamente, qualsiasi crimine di questo tipo è scioccante e lo trovo personalmente ripugnante", ha detto il premier dello stato di Victoria John Brumby. La polizia non ha voluto fare commenti sui dettagli del caso. Secondo i media, l’uomo è stato incriminato a febbraio dopo che la sua presunta vittima è andata alla polizia di Morwell, a sudest di Melbourne. L’uomo, sulla sessantina, ha negato di aver abusato sessualmente della figlia, ma è stato accusato dalla polizia dopo che il test di Dna ha provato che era il padre dei bambini, scrive l’Herald Sun. La donna e i tre figli sopravvissuti sono stati portati in un luogo sicuro, ha aggiunto la radio di stato. L’uomo andrà in tribunale a novembre e dovrà fronteggiare 13 capi di accusa, inclusi cinque di incesto, cinque di stupro, due di aggressione a una ragazza sotto i 16 anni e uno di aggressione semplice.

7 Commenti a “”

  • dio che nausea. che ira. è talmente mostruoso e disumano che qualunque insulto contro di lui sarebbe lieve e gentile. quella povera donna non riavrà i vent’anni di vita di cui il bastardo si è impossessato.

  • Sono tante l cose che non capisco, soprattutto quando si parla di queste cose. Lo ammetto, non riesco ad essere razionale non riesco a “considerare”, sto solo male.

    Però mi chiedo, visto che purtroppo sono emersi molti casi (quando già uno, è uno di troppo) simili a questo che citi: ma dove cavolo era nel frattempo “L’Autorità”?

    Dov’era la Polizia? Dov’era l’Assistenza Sociale?

    Dov’erano i parenti di questa ragazza?

    Sono domande fuoriluogo?

  • no cara nilli

    sono domande legittime.

    a cui di fatto ho già risposto nella mia (cinica ) introduzione all’articolo.

    un abbraccio

    m

  • Teniamola sul sarcastico…………………che bugiardi questi bimbi…………………che fantasia………inventare “rapporti sessuali” senza “”sperimentarli”””………………….A parte le stronzate che c’è gente pagata x dirne tante……….dov’era la madre, dov’erano le istituzuini, le assistenti sociali e chi più ne ha ne metta? 1 bimba partorisce e tutti si fanno i …….propri? So che sei contro la pena di morte………….. sarebbe ancora niente.

    Un bacio Max e scusami x il linguaggio………..mi sono comunque trattenuta.

  • a44a:

    Mi spiace Max ma io sono favorevolissima alla pena di morte, soprattutto quando a pagare sono i bimbi.

  • sono pienamente d’accordo con a44a

  • Nessuno ridarà indietro il passato a questi innocenti (che sono sopravvissuti).

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe