esposito_giuseppe_pasquale
ALTRI DUE PREDATORI DI BAMBINI ARRESTATI.
<<Scattavano fotografie con il telefono cellulare a due bambini di cinque e sette anni mentre facevano il bagno nella piscina condominiale e si masturbavano davanti a loro. Era successo nei primi giorni di agosto e la storia si era ripetuta piu’ volte, fino a quando la madre dei piccoli ha deciso di denunciare l’accaduto ai carabinieri della locale stazione. Sono stati arrestati dai militari del reparto territoriale di Aversa due fratelli di 30 e 26 anni, originari dell’avellinese, residenti a Orta di Atella, nel casertano, accusati di atti sesuali con minori e tentata violenza sessuale. Si tratta di Giuseppe e Pasquale Esposito, rinchiusi da questa mattina nel carcere di Santa Maria capua Vetere. I carabinieri, in seguito alla denuncia della donna hanno eseguito una perquisizione a casa dei due dove hanno trovato e sequestrato materiale video pedopornografico, orecchini e fermagli confezionati. Stando alle indagini, i regali dovevano servire per adescare minorenni.
  Pasquale Esposito era stato gia’ arrestato nel 2005 per tentata violenza sessuale, ma era stato poi rimesso in liberta’.>>
 
Bene questa è la notizia. Che ancora una volta (oddio odio ripetermi) conferma quello che da sempre parliamo.
Ancora una volta con l’arrivo della bella stagione le belve si scatenano. E vanno (spesso impunite) a caccia. Di immagini prima, corpi poi.
Sempre recidivi peraltro. Finchè, parafrasando al canzone che sto ascoltando in radio ora, “uno su mille ce la fa”….a farsi beccare. Meglio di niente…….
intanto impariamo a memoria i loro nomi e di loro volti!!!!!!

4 Commenti a “”

  • E che nel carcere possano trovare individui assatanati di pedofili!!!!!

  • Meno male che non sono riusciti a mettere le loro sporche mani su quei bambini. Uno già condannato che entra liberamente in un luogo del genere… poi il fatto che non l’abbiano fatto una sola volta, ma che aspettavano a denunciarli? Vabbé, l’importante è che non abbiano fatto ancora più male a quei bambini con qualche violenza fisica, ma il fatto che siano arrivati a provarci vicino ad una piscina…

  • Poveri piccoli. Mi auguro non si siano accorti di niente. GRRRRRRR

  • un cappio, basterebbe solo un cappio…economico ma efficace!

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe