Una nuova storia di ordinaria pedo-follia ci arriva dagli Stati Uniti.
In un motel del Texas la polizia ha liberato tre bambini. Rispettivamente di 11, 10 e 5 anni. I quali hanno vissuto l’ultimo anno della loro vita….chiusi dentro al bagno della stanza d’albergo presa dai genitori.
La mamma (30 anni) era sempre assente per lavoro ed il padre (anni 37) li torturava ed abusava sessualmente a cadenza quotidiana.
I bimbi sono stati trovati dalla polizia in cattive condizioni igienico sanitarie, col copro ricoperto di lividi ed in grave stato di malnutrizione. Un’immagine da campo di sterminio, nell’America del terzo millennio.
Nota a margine: nessuno per un anno si è mai accorto di nulla. Né i gestori dell’albergo, né i vicini di camera…….
Interrogata dalla Polizia la bimba 11enne ha confermato di essere stata abusata dal compagno della madre, durante gli ultimi tre anni. L’uomo la minacciava di “uccidere lei ed i suoi fratelli se solo avesse raccontato tutto alla propria madre”.
I bambini uscivano dalla doccia solo quando l’uomo doveva lavarsi…….
Altro per oggi non aggiungo, direi che già questo possa bastare.

5 Commenti a “”

  • “non se n’è accorto nessuno” sarebbe meglio dire che non gliene fregava nulla a nessuno… tanto mica eran figli loro… poveri bambini… speriamo che riescano a rinascere incontrando qualcuno che li ami veramente…

  • poveri bambini… speriamo che la vita possa restituirgli ciò che è stato loro negato nell’infanzia…

  • La madre non se n’è accorta, i gestori non se ne sono accorti, i vicini neanche… sembra la storia delle tre scimmiette. L’omertà sulla pedofilia è peggio di quella mafiosa. Provino a dirlo ai bambini che non se ne erano accorti. Spero che li affidino a persone capaci che possano prendersene cura, mentre quello scarto umano e possibilmente anche chi ha fatto finta di non vedere marciscano in una cella più piccola del bagno in cui erano chiusi quei poveri bambini.

  • non se ne sono accorti? non hanno voluto “grane” e hanno voluto evitare di accorgersi.

    come fa una madre a non notare certi segni sui suoi figli?

  • E la madre, ma che mettino in galera anche lei….

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe