RICEVO E RIPORTO CON PIACERE.
MENO MALE CHE OGNI TANTO SI MUOVE QUALCOSA ANCHE DALLE ISTUZIONI:
Il consigliere regionale del Veneto Raffaele Zanon (Pdl-An) ha annunciato una interrogazione a risposta immediata sulla gestione della casa famiglia della Bassa Padovana il cui responsabile, indagato per abusi sui minori, e’ stato arrestato. "E’ vergognoso che ragazzi che devono trovare sostegno e supporti in una comunita’ protetta incappino invece nei loro molestatori – dichiara Zanon – Le istituzioni dovrebbero vigilare sulla gestione delle case famiglia e soprattutto sul personale addetto". "Dopo tre anni di indagini – prosegue il consigliere regionale – i militari dell’Arma dei Carabinieri hanno accertato abusi e violenze sessuali su almeno quattro ragazzi, all’epoca dei fatti minorenni perpetrati dall’estense Giovanni Piovan, 36 anni". "Due anni fa Giovanni Piovan era stato interrogato dal pm relativamente al comportamento che teneva con i bambini presenti nella sua casa d’accoglienza e gia’ da tempo – aggiunge Zanon – l’Osservatorio per i minori della Regione Veneto aveva cominciato ad indagare sulla gestione di questa casa famiglia. Tuttavia non e’ stato possibile prevenire questa tragedia". Zanon chiede quindi alla Giunta regionale del Veneto di "informare il Consiglio sui controlli effettuati in questi anni nelle strutture per minori presenti nel territorio regionale" e per quali motivi un’amministrazione comunale o un organo di tutela sociale "non possa essere al corrente di eventuali reati che sono stati perpetrati in una struttura protetta". Zanon invita infine la Giunta ad avviare iniziative ispettive e di controllo per evitare che si possano ripetere casi simili. Piovan, vistosi scoperto nella bassa padovana, aveva avviato una nuova struttura per i soggiorni estivi dei minori a Transacqua (Trento), centro della valle del Primiero, e li’ era stato infine arrestato.

Un Commento a “”

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe