PEDOFILIA: ABUSI SU FRATELLI, CONDANNATI NONNO E ZIA A PALERMO
 Condanne a 10 anni e 8 mesi e a 6 anni di carcere per un uomo e una donna arrestati a Palermo nel dicembre scorso dalla polizia per una squallida storia di abusi su due fratelli che all’epoca dei fatti, un paio di anni fa, erano minori di 10 anni. In carcere, in seguito alla decisione del Tribunale, sono finiti un 68enne, nonno materno delle vittime, e una 23enne, sorella del convivente della madre dei piccoli. Devono rispondere di violenza sessuale. Le indagini erano state condotte dai poliziotti della sezione Reati in danno di minori e sessuali della Squadra mobile. Lo scorso dicembre era stato arrestato l’uomo, nonno delle vittime, e la donna, rintracciata alla stazione ferroviaria di Sant’Agata di Militello, in fuga su un treno per il nord-Italia. L’indagine e’ partita dalla segnalazione delle condizioni di estremo degrado in cui versava il nucleo familiare, composto, oltre che dai due minori, dalla madre, dal suo convivente, dalla sorella di quest’ultimo, finita in carcere, e dal nonno materno. I poliziotti avevano accertato che i ragazzini non frequentavano la scuola. Il Tribunale aveva cosi’ disposto il ricovero dei minori in comunita’ dove erano emersi i segni di disagio e la grave pressione psicologica che i parenti, dall’esterno continuavano ad esercitare su di loro. Nel corso delle audizioni, dinanzi al consulente tecnico della procura, i minori avevano descritto le violenze subite, alle quali si erano come assuefatti, e il loro impiego per furti nelle bancarelle dei mercati rionali. Fonte Agi.

2 Commenti a “”

  • Ciao,

    la giustizia purtroppo non fa il suo corso ed il potere ed il denaro copre, giustifica i peggiori reati.

    Questo è quanto.

    Con questo non vuol dire che abbiamo perso, o che dobbiamo sentirci in colpa, non è così lo sappiamo tutti noi e loro.

    Ripeto, credo, purtroppo che il denaro ed il potere coprano troppe cose, ma con questo non vuol dire che sia giusto così.

    Non è giusto e non c’è giustizia, ma sappi che non sei sola, ci siamo, ci siamo noi tutti, un forte abbraccio.

    Clotilde

  • poveri bambini….. auguro loro tutto il bene del mondo con la speranza che in futuro siano accudite da persone in grado di dare loro l’affetto e le cure di cui hanno bisogno.

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe