nino_calato300

COME EDUCARE I BAMBINI.
 
Il bimbo della foto qua sopra ha solo sei anni. È legato mani e piedi ed ha il corpo ricoperto di ferite. La foto è sta scattata dalla Polizia al momento del ritrovamento dei bimbi, ed è apparsa sui principali quotidiani messicani. Insieme a lui, nelle stesse condizioni, la polizia ha trovato la sorellina di anni 4. Entrambe i cuccioli d’uomo sono stati vittima per mesi delle angherie di un gruppo di parenti, che a cadenza quotidiana li hanno abusati sessualmente, torturati, picchiati, punti, segregati dentro una cisterna per l’acqua.
“È così che si educa un bambino disobbediente” ha detto uno dei mostri, la presunta zia, alla polizia sotto shock.
I bimbi oggi stanno in ospedale. Hanno segni di denutrimento, ipotermia, fratture riconsolidate che dimostrano passati abusi e ferite “fresche” che certificano recenti maltrattamenti. La bimba ha metà del corpo ricoperto da bruciature ed il bimbo ha un forte trauma al setto nasale.
“Sono inoltre evidenti tutti i segnali di stress post traumatico da forte abuso.”
Di loro parleremo ancora prossimamente, per oggi questa sofferenza diventa la nostra. Ed altro, non riusciamo ad aggiungere………

6 Commenti a “”

  • secondo me potremo educare questi bei parenti a come raggiungere l’inferno.io personalmente avrei un’infinità di proposte.

    Spero che questi Angeli vengano affidati nelle mani giuste.

  • Se questo è il “metodo migliore” per educare i figli”, non oso neanche pensare quale possa essere il “metodo migliore” per educare i genitori.

    Renato

  • Guardo la foto e mi passa davanti l’inferno, mi chiedo e chiedo solo PERCHE’ e come si può.

    I cuccioli degli animali non vivono inferni simili, sono protetti amati accuditi e rispettati. Le bestie non sono capaci di torture e crimini simili.

  • Agli studenti si ama ripetere che l’uomo è diverso dagli animali perchè dotato di ragione e pietà. dove diamine sta qui la pietà?! e qualcuno ci vede la ragione?! gli schifosi bastardi che hanno perpetrato questo schifo non meritano nemmeno l’appellativo di bestie, non voglio infamare gli animali! ipotermia, fratture riconsolidate, denutrizione, violenze…l’inferno non è venuto dopo, questi bambini l’hanno ingiustamente scontato in vita!

  • Il pensiero che chi vuole fermare la tua voce e la nostra siano magari proprio mostri che fanno così tanto male ai bambini…mi fa impazzire!

    Hai ragione tutto il loro dolore si fa nostro.

  • li metterei alla forca senza pietà

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe