UN MITO DA SMASCHERARE.
di Francesco Alberoni.
 predatori_high
Stordito da tanti film e fiction pieni di serial killer sadici o pedofili, mi ha colpito la ricerca di Anna C. Salter (Predatori, Elliot, Roma) in cui ci dà in ritratto di questi criminali. Contrariamente a quanto pensiamo, sono speso persone simpatiche, convincenti, che suscitano fiducia. Ottimi attori, hanno una straordinaria capacità di mentire, di sedurre, di affascinare. Studiano freddamente i pensieri e i sentimenti delle loro vittime come fa il giocatore di poker con il suo avversario. Ma non provano mai pietà, né simpatia, né rimorso. Non hanno coscienza morale.
La Salter ha studiato in carcere dei criminali pluriomicidi tanto abili da sedurre le operatrici carcerarie nella prigione. Per riuscirci studiavano la vittima per scoprire i suoi punti deboli. Per esempio se aveva dei figli per poi parlare dei problemi dei propri figli, se era sola per far leva sul suo bisogno di affetto, se era brutta sul suo bisogno di piacere. Quando arrivava la facevano sentire una regina. Poi, appena aveva ceduto, la ricattavano.
Noi, persone normali, quando mentiamo, quando inganniamo, siamo sempre un po’ imbarazzati. E quando abbiamo fatto qualcosa di male proviamo senso di colpa. Costoro no.
Anzi, mentre stanno mentendo e si accorgono di riuscire, provano un senso di orgoglio e diventano più sicuri, brillanti, convincenti.
Ma non pensate che questi psicopatici siano solo in carcere. Ce ne sono anche fra di noi, che non vengono scoperti.
Rientrano in questa categoria tutti i bellimbusti che sfruttano le donne dopo averle fatte innamorare, molti pedofili perbene, i truffatori, i venditori di miracoli, ma vi sono anche dei giovani che riescono a farsi pagare tutti i viziai genitori.
Come distinguere la persona sincera da questi spregiudicati attori? Diffidando un po’ di tutti coloro che sono troppo gentili, di coloro che usano le parole per incantare e di quelli eccessivamente desiderosi di piacerti.. Ma non basta. Prendete sempre nota con cura di quando promettono una cosa e poi non la fanno, di quando mentono o di quando commettono una scorrettezza. Sono loro abitudini ma poi, con le chiacchiere e la simpatia, questi “simpatici mascalzoni”, come spesso li giudicano le donne, riescono sempre a farsi perdonare. L’unico modo per non cascare in mano loro è ricordare e non perdonare. Mai, fin dalla prima infrazione. Chi lo fa è salvo.
Fonte: Corriere della Sera.

5 Commenti a “”

  • Ciao Max è un libro che tutti, specialmente i genitori dovrebbero leggere. E’ incredibile come le persone abbiano bisogno di cercare quel po’ di bontà anche nel peggiore essere per in 1 certo senso giustificare e forse non sentirsi troppo in colpa. Magari la mia interpretazione è sbagliata, ma questo fatto mi ha lasciata senza parole. Mi ritengo fortunata perchè sono 1 diffidente e che non si lascia comprare e questo mi ha salvata da situazioni a rischio, spero di riuscire a trasmetterlo anche alle mie bimbe.

  • i predatori di donne e di bambini sono molto simili tra loro e naturalmente appartengono alla stessa categoria:MERDE!!

  • Questo libro dovrebbe essere letto da tutti, pagina dopo pagina, per capire, proteggere, aiutare tutti i bambini. Non lasciamoli soli, allo sbaraglio, hanno bisogno di noi. Un bacio Max.

  • a44a:

    Ho appena iniziato a leggerlo e spero di finirlo al più presto, ma di una cosa sono certa: oggi per me è difficile fidarmi di qualcuno forse neanche più di me stessa.

  • ROMPIAMO IL MURO DEL SILENZIO!

    Una manifestazione di solidarieta’ per i bambini di Rignano Flaminio e contro la pedofilia in assoluto. Ad organizzarla Mario Corsi, conduttore radiofonico di Centro Suono Sport 101.5, con la collaborazione dell’ Agerif, l’associazione genitori Rignano Flaminio (Rm). Il corteo si terra’ sabato 28 febbraio a Rignano Flaminio, con partenza alle 15 da via Meucci.

    Il corteo, fanno sapere gli organizzatori, e’ aperto a tutti e non ha alcun tipo di provenienza e collocazione politica, ne’ la vuole avere. Il desiderio di manifestare, spiegano, nasce invece dalla volonta’ di rompere l’assordante silenzio su questo argomento e sul caso di Rignano in particolare.

    DALLA PARTE DEI BAMBINI… SEMPRE!

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe