LA PAROLA AI PREDATORI.
Essere pedofilo non costituisce per me motivo di tormento, non lo percepisco come un problema.
La gente avverte in persone come me una minaccia, questo mi rattrista molto. Non ci sono distinguo nell’opinione pubblica, "pedofilia" si usa nel linguaggio corrente al posto di "violenza sessuale su minore", snaturandone totalmente il significato. Questo è il frutto di una paura incontrollata, irrazionale, che mi spaventa.

Non ho uno “young friend”, però mi piacerebbe stare più a contatto con i bambini, magari facendo volontariato, rendendomi utile.

Quando vedo un bambino ridere sono felice anch’io, dentro di me si accende un po’ di felicità. Posso dire che sono contagiosi, ti contagiano con i loro stati d’animo, con i loro sentimenti.

 
Il mio amore era immenso e l’età non costituiva certo un ostacolo. Quando però le circostanze della vita ci separarono mi accorsi, quindi piuttosto tardi, di non essere in grado di amare nessun altro uomo e che solo i bambini continuavano ad emozionarmi come molti anni prima.

14 Commenti a “”

  • Io vorrei stare solo per un pò con questo bastardo,saprei benissimo cosa fargli:innaffarlo di benzina e poi dargli fuoco.

    Chi fa del male a un solo bimbo non merita di vivere!!

  • a44a:

    Per loro è amore, ma ci pensano a cosa provano quei poveri bimbi? Bastardi devono morire tutti.

  • yzy:

    ribadisco quanto detto detto altre volte, non siamo neanche lontamente vicini all’essere umano. trattasi di liquame organico che solo per un fortunato (per loro) caso assume le sembianze di un uomo. e non dico neanche neante che le parole lette sono deliranti, questo aggettivo gli darebbe uno statuto di patologia, a qualcuno verrebbe in mente la baggianata di essere in grado di curarla. che schifo

  • Si è mai chiesto se questo “grande amore” che prova per i bambini fosse corrisposto? Se tutte queste attenzioni facessero piacere ai bambini?

    Non credo che abbia MAI preso in considerazione quello che i bambini provano perchè se solo per un attimo si fosse soffermato a pensare a loro e non solo a se stesso…..beh! la conclusione è ovvia. 🙁

    Per lui sicuramente non è motivo di tormento…MA PER I BAMBINI????????????????????

  • La pedofilia è un crimine contro l’umanità.

    Ma nè la collettività ne i predatori si rendono conto della gravità dei danni causati dall’abuso sessuale infantile.

    I pedofili non entrano mai in contatto con il dolore che accompagna la vittima.

    I pedofili dovrebbero morire in galera.

    Eppure qualcosa in me mi dice che oltre a 1.000 anni di galera dovrebbero fare psicanalisi per il resto della vita e dovrebbero leggere le nostre storie, sentire il nostro dolore.

  • Parole del genere le leggo spesso su internet. Per lo meno, quando i pedofili scrivono sapendo di avere un “pubblico” da poter raggirare. Però poi quando parlano liberamente sui loro forum, le STESSE persone scrivono nefandezze che troverei rivoltante anche solo ripeterle.

    Ce ne fosse uno che NON dice di essere una brava persona ingiustamente odiata dalla società. Tutti vorrebbero fare del bene, ma l’unica cosa che riescono a fare è attivismo pedofilo e propaganda. Nessuno toccherebbe mai un bambino, però scambiarsi migliaia di foto rubate a bambini inconsapevoli per farsi le …….. quello per loro è perfettamente normale. Nessuno di loro guarderebbe mai pedopornografia, nessuno di loro farebbe questo o direbbe quell’altro… Così persone tengono a bada le loro coscienze, salvo poi smentirsi quotidianamente con i fatti… e no, signori pedofili, non è necessario violentare e uccidere un bambino per farlo. Basta disprezzare la sua infanzia guardando a lui come fate voi. Il resto è aria fritta.

  • nel caso qualcuno volesse approfondire l’argomento, sul sito americano http://www.wikisposure.com trovate schedati migliaia di pedofili “innocui” come questo.

    per ognuno, sono citate frasi da essi dette nelle loro discussioni. frasi che rivelano una realtà ben diversa da quella che ci (e si) dipingono.

  • sono vomito, quel vomito che fa schifo!….quello acido che devi per forza sputare!

    ma andate tutti a fanculo!!!!!!!!!

  • bè ovvio che nn lo percepisca come problema!! è lui stesso IL problema!! Che sia o no una malattia, a me non interessa. Che però non rovinino la vita agli altri. Curarli? e chissenefrega!! le energie vanno usate per curare gli altri, quelli che sono passati dalle loro mani.

  • giusto, ma non è tanto che uno “non se ne frega”, è che LORO non hanno alcuna intenzione di essere aiutati e quelle rare volte che accettano è per fare fessi e contenti i giudici e quelli che credono nella loro riabilitazione. in qualunque campo della vita, se uno non vuole cambiare non c’è nulla da fare, non cambierà di una virgola.

  • concordo in pieno con Ledar.

    non c’è da parte loro MAI alcun pentimento nè desiderio di “redenzione”…….

  • Essere pedofilo non costituisce per me motivo di tormento, non lo percepisco come un problema.

    Certo, è normale che per te non lo sia…non sei certo tu la vittima. Neanche il bastardo che mi ha abusata si sentiva parte del problema. Il problema e il tormento lo avevo io. Crepa.

  • Buongiorno

    Ma che caldi sentimenti, che discorsi poetici!

    E’ vero quello che dici

    Quando vedo un bambino ridere sono felice anch’io, dentro di me si accende un po’ di felicità. Posso dire che sono contagiosi, ti contagiano con i loro stati d’animo, con i loro sentimenti.

    Ma dare un bambino ad un bel tipo come te vuol dire spegnere la luce, uccidere l’innocenza, distruggere la felicità ….

    Bhè bello mio io di figli né ho tre e nemmeno morta li lascerei un solo secondo con uno scorfano come te!

    Fai un favore alla società ciccio, un bel sasso al collo, un salto nel vuoto e ci fai contenti tutti!!!!

    Saluti

    Clotilde

  • mi mettono in corpo una rabbia ‘sti schifosi!

    sono evidentemente rifiuti sociali, pretendono di essere compresi e legittimati e non contenti ci prendono per il culo!

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe