paolini 2
I PAOLINI DELL’ANTI antipedofilia (sempre se Paolini non si offende per l’accostamento)
Continua l’analisi delle motivazioni che hanno portato alla condanna di Valerio Apolloni e Vanda Ballario per abusi nella scuola materna torinese. Primo caso italiano ad essere scoperto e caso madre di tutti gli altri, da Brescia a Verona, da Rignano Flaminio a Vallo della Lucania.
Stesse modalità di abuso, stesse tipologie di vittime come di abusanti, presenza di donne nella rete attiva, inquinamento delle prove, indagini fatte (volutamente?) molto male, manifestazioni di piazza, etc. etc.
Oggi torniamo brevemente sulla figura di Valerio, il cui padre Vittorio tutti purtroppo conoscete, vista l’instancabile attività di propaganda da lui fatta in questi anni.
Valerio appare dalla lettura della sentenza come una persona dalla sessualità incerta ed immatura, facile quindi tracciarne un quadro pedofilo che dalla lettura ripeto delle motivazioni di secondo grado appare più che una certezza.
Nella parte dedicata ai motivi dell’impugnazione si legge:
“era invece stato erroneamente sottovalutato il fatto che APOLLONI possedesse, per sua stessa ammissione (!!!), una normale vita sessuale e sentimentale”.
E ancora “al pedofilo resta il vuoto di una sessualità così parziale da non risultare umana….”.
Per meglio tracciare l’identikit del pedofilo tipo vi consiglio questo articolo: http://www.associazioneprometeo.org/pilot.php?action=new_pg&cl=0&ip=1&iv=1&im=23
esoterismoepedofilia
Tornando alla sentenza ridiamo in questa breve parentesi la parola ai bimbi; riportando una  sempre più necessaria premessa:
pag. 16: “ …nella letteratura di un certo peso dottrinario non è agevole pensare a quei piccoli come a piccole persone capaci di sofisticate bugie e fantasticherie, perché la regola è che un bambino di quell’età è strutturalmente incapace di occultare o riprodurre falsamente i fatti di queste sue prime esperienze…..”.
“ XX BAMBINO racconta il gioco alla madre. VALERIO APOLLONI iniziava facendo delle flessioni (il bimbo mima il gesto); aveva il pisello “grosso, grosso e cicciotello”; VANDA lo toccava piano e dava bacini; anche lui (XX BAMBINO) toccava e accarezzava il pistolino di VALERIO. Poi XX BAMBINO in bagno mima il gioco con la madre, dandole baci in zona inguinale ed infilando la testa fra le di lei gambe per cercare di baciarle i genitali……”
“…era poi andata nel lettone tra i genitori ed aveva preso a spalmare la propria saliva sul viso del padre. Al rimprovero di quest’ultimo la bimba aveva detto: “questa non è la saliva…è la crema…quella che si mette in bocca e si ingoia”. La madre le aveva chiesto chi le avesse insegnato questo gioco e la bimba aveva risposto”la signora dei gialli (i gialli è il colore della sezione)”. La madre “da dove la prende questa crema?- BIMBA: “dal pistolino di VALERIO, è dolce e non brucia”.
A giudizio della Corte, sia per la terminologia adoperata che per la gestualità in essere, la bambina sembra attingere ad un patrimonio conoscitivo assolutamente inusuale per la sua età e per le sue esperienze in ambito sessuale…..
A proposito delle uscite da scuola riporto un significativo passo:
“…il presidente, cioè VALERIO APOLLONI, ogni tanto andava nella sua classe dicendole che alcuni bambini dovevano andare con lui e li portava via” Alla domanda se la cosa fosse normale “lei ci ha risposto che era la direttrice didattica ad autorizzare le uscite”.
La direttrice didattica che è l’altra imputata. Geniale no?!
……continua……

9 Commenti a “”

  • Bastardi, spero abbiano una morte lenta e dolorosa.

  • CREPERANNO BENE ALL’INFERNO TUTTI INSIEME.

  • Max, un chiarimento: i 2 individui nella foto sono gli accusati vanda ballario e valerio apolloni? (non ho neanche voglia di scrivere questi nomi con le lettere maiuscole, non dicano poi che siamo anche analfabeti).

    Forse è una domanda superflua ma voglio esserne sicura in modo che se mai dovessi trovarmi di fronte queste facce so con chi ho a che fare.

    Grazie, un abbraccio.

  • Azz…per un attimo pensavo tu stessi parlando di un altro procedimento…poi, rileggendo il nome del pollo di apollo che richiami continuamente…mi sono detto, Dio quanta SIMILITUDINE!!!…una sola preghiera…potresti farmi avere una copia della pagina n° 16?…sai c’è un professore(noto?!) che è di tuttaltro parere in merito alla credibilità di un bambino di 3/5 anni, soprattutto non può essere una testimonianza sotto il profilo giuridico…ovviamente è un suo parere!!!…chissà, potrei provare a convincerlo…prossimamente!!!

  • Che razza di bastardi, che facce da …….quando dicono che i bambini sono felici del “lavoro” che fanno e si immedesimano. Non credo serva vedere una foto o un video pedopornografico per dire con certezza che gli occhi di questi piccoli angeli sono colmi di terrore, dolore fisico e psicologico, occhi spenti, mafari rassegnati al loro calvario, al loro destino.

    Spero che un giorno ci sia una giustizia che faccia provare tutto il male che avete fatto, tutto il vuoto che avete creato, per voi maledetti pedofili e per tutti quelli che vi sostengono. NESSUNA PIETA’

  • Questa gente non merita di vivere.Bastardi!!!

  • E’ semplicemente orribile leggere queste cose…mi chiedo quanto tempo perdo a volte dietro delle sciocchezze assurde, quando leggo che possono succedere delle cose così atroci..

  • yzy:

    che bella massa di immondizia umana. chi è stato toccato da questo schifo ha diritto di esigere che a questi scarti umani non venga fatto nessuno sconto.

  • caro spunz vuoi solo la 16?

    pensavo dopo le prossime puntate che a brevisismo riporterò qua di mandarti tutto il malloppo, che ne dici? è la dimostrazione scientifica che il contagio è esistito…..dalla parte opposta però a quella che hanno voluto far credere

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe