mologni pierpaoloAVANTI UN ALTRO:
Torino: prete indagato per pedofilia
La Procura di Torino ha aperto un’indagine su un anziano parroco canavesano, con l’ipotesi di reato di pedofilia. Al sacerdote sarebbe stato notificato un ordine di custodia cautelare, che non gli è stato consegnato perchè è in coma per setticemia in un ospedale della zona. Qualche giorno fa era stata perquisita la casa del parroco ed era stato sequestrato un computer nel quale erano presenti inequivocabili immagini. La segnalazione era partita da genitori i cui figli avevano frequentato il prete.

21 Commenti a “”

  • Questa è la più bella notizia della giornata..di quelle che fanno ancora sperare..

  • Finirà mai questa lunga lista che ci fa sentire sempre più lontana la presenza di Dio?…

  • proprio cosi’ piu’ lontana la pesenza di Dio…..

  • a proposito di buone notizie, fatemi ringraziare fabrizio e tutto il suo studio legale. loro sanno il perchè: GRANDI!

  • questo è davvero un miracolo, per come era stata ridotta la bambina, confesso che non ci pensavo, ad un risveglio, e pure così rapido. Grande la voglia di vivere di questa piccina! E facciamo tutti il tifo per lei!

    Tanti baci a Luna

  • DON PIERPAOLO POLOGNI

    Secondo quanto denunciato da alcune vittime del parroco direttamente ai carabinieri, don Pierpaolo era solito compiere i suoi gesti osceni presso la sua abitazione, dietro la chiesa di Lombardore. Con i più “svegli” si limitava a delle carezze. Con altri, di età compresa tra i 13 e i 15 anni, esagerava. Se loro non si ritraevano, in un attimo saltava fuori la macchina fotografica. E giù di foto osè, con i bimbi in posizioni inequivocabili, magari con indosso il costumino da Tarzan che il parroco 60enne aveva appositamente confezionato per le sue piccole vittime. Spesso e volentieri convinceva i ragazzini a fare la doccia nella sua abitazione: e anche in quei casi non perdeva l’occasione per scattare scabrose istantanee. I carabinieri, che hanno effettuato una perquisizione nei suoi alloggi di Ozegna, dove era stato trasferito un paio di mesi fa, hanno rinvenuto un migliaio di foto compromettenti. Alcune datate 1979.

  • Bentornata alla vita piccola!

  • spero che crepi al più presto!!!!!!!

  • Quanto ogni giorno ci insegnano i bambini. Forza Luna, siamo con te.

  • piccola grande Luna preghiamo per te

  • @checco:

    …speriamo mooooolto lentamente!!!

    DIO C’E’…VEDE E PROVVEDE!!!!

  • che sollievo…sapendo cosa le è successo sembra incredibile che ce l’abbia fatta!

    FORZA LUNA!

  • AAAAH, ALMENO QUESTO STRONZO STA CREPANDO!

  • 🙂 evviva !!!!

    Speriamo che le buone notizie continuino sempre migliorando, 🙂

  • speriamo che la setticemia se lo porti via in mezzo a dolooori….vecchio lurido bastardo!!!!!

  • UN GRANDE SOSPIRO DI SOLLIEVO!!!! ADESSO DEVE SOLO DIMENTICARE….UN ABBRACCIO ALLA PICCOLA LUNA!!!!!!!!!!

  • ULTIM’ORA

    Roma,bimba francese riconosce madre

    La piccola è finalmente fuori pericolo

    Arrivano notizie confortanti dall’ospedale Bambin Gesù, dove è ricoverata la bimba francese di 4 anni picchiata selvaggiamente dal padre davanti all’Altare della Patria. La piccola, uscita dal coma, ha riaperto gli occhi e ha riconosciuto la mamma che le stava accanto: i medici lo hanno capito dall’attività celebrale monitorata costantemente. La bimba, ricoverata sabato sera, è ora finalmente fuori pericolo.

    Dopo quattro giorni di coma la piccola si è risvegliata. I medici dell’ospedale Bambin Gesu’, dove la bambina è ricoverata, ritengono fondamentale per delineare un quadro clinico esatto le prossime 24-36 ore. Quindi decideranno le prossime terapie. Le prossime ore saranno decisive per capire se la bimba avrà danni cerebrali oppure potrà tornare a vivere come prima.

    La madre 32enne è apparsa sollevata dopo avere raggiunto la figla dalle vacanze in Turchia. La piccola era stata picchiata selvaggiamente dal padre all’Altare della Patria. L’uomo non è stato ancora interrogato, ma l’accusa sulla sua testa è pesantissima: tentato omicidio volontario. Restano dei dubbi sullo stato di salute dell’uomo ceh sarà trasferito dall’infermeria del carcere di Regina Coeli al centro clinico specializzato del carcere di Rebibbia, dove sarà sottoposto ad esami psichiatrici approfonditi.

  • speriamo che Luna torni ad essere la bimba di prima.Cucciola,facciamo il tifo per te.questa volta Dio,ascolta le nostre preghiere!!!!!

    Grazie Max per la bella notizia,in questi giorni per me,neri.

  • …mi dispiace ragazzi…falso allarme…il don sta meglio…

    Ieri pomeriggio il sacerdote ha lasciato l’ospedale di Ivrea – dove fino all’altro giorno era ricoverato in rianimazione – ed è stato trasporto alla Casa del Clero, dove è attualmente ricoverato.

    …della serie copriamoli ancora???…mha….

  • x spunz

    gran brutta notizia davvero.L’erba cattiva non muore mai,poi c’era d’aspettarselo che la chiesa lo avrebbe accolto a braccia aperte

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe