Non c’è limite al peggio.
Nasce il sito in “difesa di Antonella Conserva”: malgrado al processo vi abbia lavorato l’antimafia, malgrado le 46mila pagine di documenti messi agli atti, malgrado il dispiego di 2.500 uomini (e donne), le 300 ore di registrazioni ambientali e telefoniche (per un milione circa di registrazioni), malgrado tutto quello che sapete – SQUILLI DI TROMBA – arriva finalmente il sito che porterà la vera verità in difesa della nuova mamma dell’anno. A breve ne parliamo in dettaglio.

18 Commenti a “”

  • Tommaso Onofri

    Criminologo presenta oggi sito web per difesa Antonella Conserva

    Marziale: “Brutta copia di una sceneggiatura già vista”

    6 giugno 2008 – “La promozione di un sito sul web in difesa di una persona condannata in primo grado a trent’anni per il sequestro e l’omicidio di un bimbo è legittima dal punto di vista della libertà di espressione, ma è discutibile sotto il profilo dell’etica delle comunicazioni”. A parlare è Antonio Marziale, presidente dell’Osservatorio sui Diritti dei Minori, in riferimento all’annunciata apertura su Internet di pagine destinate alla difesa di Antonella Conserva, la donna implicata nell’omicidio di Tommaso Onofri.

    Per Marziale, componente della commissione ministeriale che ha redatto il Codice Internet e Minori: “La gestione di un sito Internet da parte della difesa non è assolutamente assimilabile all’esercizio di critica e cronaca, perché lo scopo non è quello giornalistico di agevolare l’emersione di una verità imparziale, bensì di demolire agli occhi dell’opinione pubblica l’operato della magistratura giudicante, che dal canto suo non può agire a parità di condizioni. Sono le aule di Giustizia le sedi naturali per tali confronti e mai i mass media potranno sostituire questo incontrovertibile dato di fatto”.

    Il presidente dell’Osservatorio conclude: “Considero l’iniziativa come la brutta copia di una sceneggiatura già vista e sono certo che, dal punto di vista dell’impatto emotivo, sortirà cattive impressioni presso l’opinione pubblica, che per la morte di Tommy ha versato lacrime amare”.

  • Ma questo comporta il rischio che possa avere uno sconto della pena?

    Penso anch’io che questa “bella iniziativa” avrà un impatto negativo sull’opinione pubblica, però non mi stupirei se anche “questa” avesse i suoi ammiratori, visto che la società ormai è piena di pazzi e di deficienti.

  • sono senza parole……………

  • No dai è impossibile una cosa del genere!

    Il mondo ci sta scivolando tra le dita e noi rimaniamo così, a bocca aperta con lo stomaco sotto sopra, sempre più sgomenti dall’idiozia umana.

    Io fino all’ultimo spero che non succeda questo, maledetta speranza!

  • le parole mi son tornate.Michiedo se “questa” (non mi va nemmeno di nominarla) avesse fatto la stessa cosa ad uno dei figli di coloro che la sostengono?Perdonaci piccolo grande Tommi noi siamo e saremo sempre dalla tua parte e…tu amore mio nei nostri cuori

  • ma porca di quella ……….biiiiiiiiiiiiiiiiiippppppppppppp!

  • Cose da matti!!!..ma purtroppo sempre più possibili, ma nn si può fare nulla per opporsi?….Ma allora questo mondo è proprio marcio..i criminali possono aprire la bocca e dire qualsiasi falsità per nn pagare i loro crimini, mentre alle persone che vogliono giustizia e sconfiggere questi crimini orribili le bocche vengono chiuse.

  • sì minny,mouse è un mondo sempre più marcio………..ma tanto…..

  • x questo bisogna combattere ancora più agguerriti

  • Prego Dio mi dia la forza che vedo in voi per continuare a lottare contro tanta falsità e ipocrisia…hai ragione..mai mollare per difendere i diritti dei bambini..per proteggerli da tanta crudeltà.

  • Sempre e solo dalla parte dei bambini e di chi li difende. Mi chiedo solo quanti bocconi amari dovremmo ancora ingoiare e per quanto. Mi chiedo pure se l’infanzia potrà in un futuro non troppo lontano viverla srenamente con tutto l’amore e il rispetto che merita.

  • ma si, dopo i fantomatici centri documentazione per i falsi abusi (o più precisamente per la difesa dei pedofili), dopo i cortei rignanesi anti-genitori e anti-bambini, e dopo le lettere d’amore al mostro austriaco, ora fanno anche il sito per la glorificazione di una donna implicata nell’omicidio di un bimbo. ma sì, tanto più in basso di così la razza umana può andare, eccome se può andare…

  • …sapete, io cerco di mettercela tutta a capire…mi sforzo, ma niente, non ci riesco…che abbiamo toccato il fondo è fuori discussione, ormai gia da tempo…ma mi chiedo tutto questo a cosa serva…quali sono i modelli che riserviamo ai nostri figli?!?…costruiamo una società perversa, asasperata, diabolica per poi buttarci dentro i nostri figli!!!…da dove cazzo esce questa iniziativa???…chi cazzo sono gli autori di questa perversione???…qual’è lo scopo di tanta umiliazione???…ma strappiamogli le palle a sti stronzi!!!

  • 88apetta88:

    Ma perchè non la facciamo santa?

    Ma perchè nn la dichariamo eroe nazionale?

    perchè non le intitoliamo la piazza principale di Casalbaroncolo? [altro che Almirante a Roma!]?

    Perchè non le facciamo una statua da mettere davanti le finestre di casa Onofri?

    a parte gli scherzi,per me c’è davvero qualcuno che vorrebbe avanzare queste richieste!

  • Ma si che faccia pure il sito internet!!! tanto quello che contano sono le carte processuali e gli anni che dovrà scontare in carcere!!!

  • @Pisquania

    io temo invece che uscirà tra pochi mesi, non so, me lo sento.

    Per il resto, ecco, non saprei che dire, sono sempre più convinta che siamo OLTRE il baratro ormai

  • ciao a tutti voi, sono nuova del sito, ma non di questo mondo purtroppo, nel senso che mi “piace” documentarmi (sempre che il termine “piacere” possa avere senso) ….. Qualunque cosa possa servire , sono qua…. ciao!

  • Error:

    io voglio credere che la giustizia faccia il suo corso senza farsi influenzare da un sito di pseudo persone instabili di mente che capovolgono a loro piacimento la verità! Ci voglio credere!! perchè se così non fosse….chiederei il disconoscimento della cittadinanza italiana…!

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe