Il nuovo orgoglio pedofilo: ALICE’S DAY.
 alice2
Ciò che più colpisce chi come il sottoscritto lotta ogni giorno contro i pedofili ed i loro sostenitori non è più (solo) la tipologia di abuso messa in atto, grave delinquenza che credo vincerebbe ogni classifica della categoria crimini repellenti, ma la spavalderia, la sfacciataggine, l’arroganza dimostrate.
Non c’è predatore di bambini che oggi non giochi la carta della visibilità, posando piangente in qualche bel salotto televisivo o su qualche rivista patinata. Non c’è suo sostenitore che non marci e predichi a favore della specie.
Ma non finisce certo qua. Non sazi per gli abusi perpetrati, da alcuni anni i pedofili festeggiano il boy love day, giornata dell’orgoglio pedofilo. Come se non bastasse la festa cade due volte all’anno. Ma a quanto pare ancora non sono sufficientemente appagati ed hanno quindi ancora più bisogno di festeggiare il proprio deviato io.
Per questo domani 25 aprile, ma pochi lo sanno, nel mondo intero si festeggia una terza giornata, battezzata “Alice’s day”, il giorno di Alice. Dedicata a Lewis Carrol, l’autore del libro “Alice nel paese delle meraviglie”, libro peraltro molto amato nel mondo pedofilo, Alice’s day è la festa dei pedofili “attratti sessualmente dalle sole bambine”. Pedofili quindi che, rispetto alla specie che va a caccia di chiunque abbia un’età sufficientemente piccola, indirizzano le proprie pulsioni solo verso le bambine. Oggi questi predatori si racconteranno, nei loro blog lasciati impunemente on-line, di quanto sia bello far l’amore da Trieste in giù. Meglio se con una bimba. Magari di tre anni.

25 Commenti a “”

  • Madonna ma che schifo

    te lo giuro, ma come si fa ad andare con una bambina di tre anni?

    scusate parro’ anche fascista ma io sono favorevole alla castrazione chimica..

    sono schifata

  • Io non sono fascista, ma sono favorevole anche io alla castrazione chimica in questi casi. Che schifo, E’ abominevole. Non credevo che esistesse una ricorrenza simile. No, non poso crederlo…

  • ho appena terminato di leggere il libro:i bambini delle fogne di Bucarest.Quest post è la ciliegina sulla torta per il mio stomaco.Io me ne frego di ciò che si può pensare di me.questi senza Dio devono finire in un unico incerenitore.Ieri presa dalla disperazione ho scritto nel mio blog una pregliera,fatela vostra

  • ..io sono per la pena di morte come condanna veramente definitiva di certi reati, niente e nessuno mi farà cambiare idea perchè i bambini non si toccano!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • a44a:

    Non lo sapevo di questo giorno. Che schifo, ma con che coraggio festeggiano? Non è possibile farli intercettare dalla polizia mentre chattano online?

  • non avevo idea di queste “giornate di festeggiamento” sono cose abominevoli e sono molto sorpresa (tramortita?!?) che vengano permesse. Mi sembra francamente pazzesco che un REATO possa essere sbandierato e glorificato così…

    mi piacerebbe sapere in quale paese questi fatti avvengano per fare, magari, una protesta al comune o alla regione o al Presidente della Repubblica.

    Mi sembrerebbe proprio il minimo…

    Però vorrei chiederti a chi e cosa ti riferisci quando dici

    Non c’è predatore di bambini che oggi non giochi la carta della visibilità, posando piangente in qualche bel salotto televisivo o su qualche rivista patinata. Non c’è suo sostenitore che non marci e predichi a favore della specie.

    perchè io francamente non ho mai visto nessuna televisione o rivista che, anche per amor del più becero scandalismo, abbia dato spazio a questa gente qui…. e di nuovo, vorrei saperlo per fare scelte diverse.

    grazie

  • L’unica soluzione per eliminare questa orrenda piaga è la pena di morte. Come dici tu Max sono sempre più sfacciati ecc, come mai ?

    Sanno benissimo che non perdono nulla, 3 anni di galera se va bene e poi fuori più cattivi di prima. Sono troppi i bimbi che vengono privati dell’anima, sono troppi i bimbi segnati per sempre e tutti sanno meglio di me che le violenze inflitte ai bimbi per quanto riescono a superarle, non tornano più come prima. Bambini…..bambini di 3 anni o meno, ma come cazzo si fa.

    Ma chi deve si rende conto di quello che subiscono e del grave danno per la loro stabilità psicofisica?

    Spero di no, altrimenti sarebbero………..

  • Ritengo che è soprattutto contro questa arroganza che bisogna combattere. Questo schifo di specie vivente pretende di far valere i propri “diritti sessuali”, così come fanno i gay. Ma qui non stiamo parlando più di amore omosessuale fine a se stesso che non da fastidio a nessuno, qui si parla di BAMBINI, perchè le istituzioni e la società in genere non vuole capirlo? Manifestazioni di questo tipo devono essere soffocate sul nascere con tutte le forze, bisognerebbe ingaggiare una vera e prorpia persecuzione contro queste bestie, costringerle a rintanarsi nelle fogne in cui vivono fino ad aver paura di uscire allo scoperto. Questa sì che sarebbe una società civile. Poi mi chiedo quello che già si è chiesto qualcuno: visto che escono allo scoperto con i festeggiamenti non è possibile individuarli? già, ma poi purtroppo ci sono i soliti idioti benpensanti di turno che li sostengono!!!

    Chiedo scusa per l’ignoranza ma per quale motivo il libro di “Alice nel paese delle meraviglie” è molto amato dai pedofili?

  • @ Kalamella: magari si limitassero ai 3 anni. uno degli organizzatori dell’alice day ha avuto la faccia tosta di dire davanti alle telecamere che anche i bambini appena nati vanno bene.

    la castrazione chimica non serve.

    possiamo girarci intorno quanto vogliamo, la verità è che è più recuperabile uno che ammazza in preda a un raptus che un pedofilo… ci vuole la pena di morte.

  • ovviamente sottoscrivo ogni parola del post di max. proprio ieri leggevo su un altro blog dove si discuteva di pedofilia, l’intervento di una persona che si lamentava così: “oggi è abominio quello che in epoca pre-cristiana era nobile, elegante, perfino divino” (parla di pedofilia!).

    e ancora: “a me sembra che esista una generale paura di massa, confusa e indistinta, che grida orrore al solo sentir pronunciare la parola pedofilia”.

    la sfacciataggine, l’arroganza, il vittimismo e il revisionismo paiono essere mezzucci comuni a tutti i pedofili dei nostri tempi.

  • Siamo in un mondo alluciante, com’è possibile che nn si possano fermare questi giorni di festeggiameto? Dovrebbero rinchiderli in tante gabbie e buttare la chiave in mezzo all’oceano, nn dovrebbero avere nessuna possibilità di sopravvivere…allora si che sarà un vero giorno da festeggiare..il giorno in cui nn ci saranno più bestie così pericolose da nessuna parte del mondo!

  • Che schifo….possibile che non riesca ad intervenire….cosa possiamo fare noi??? Rosanna

  • ah dimenticavo adesso gli ospitanti di questi porci prestano anche la loro faccia di cazzo per azioni benefiche.Che schifo!!!!!!!!!!

  • infatti, checco. e non lo fanno certo per carità o compassione. anche questo, come il dichiarare pedofili carroll e altri personaggi famosi e amati dalla gente, fa parte del loro tentativo di convincere l’opinione pubblica che la pedofilia è un bene per la società e che va normalizzata e considerata un orientamento legittimo al pari dell’omosessualità (almeno questo è quello che ripetono dalla mattina alla sera)

  • X Godenda:

    qui trovi notizie in merito:

    [url]http://massimilianofrassi.splinder.com/tag/boy_love_day[/url]

  • Quante bimbe all’inferno, quante staranno gridando e piangendo dal dolore e terrore. Quante perderanno la luce dell’anima per trovare il vuoto. Tante troppe, nell’indifferenza e menefreghismo degli stati e della società. Noi viviamo tranquilli una giornata di festa, di vacanza, mentre loro e l’infanzia muore.

    Max perchè sapendo permettono, perchè un bimbo non vale per quello che è nel suo insieme, perchè è diventato peggio di un oggetto, solo merce. Che schifo

    Pedofili, non vi mando a …… perchè ne sareste contenti, vi auguro con tutto il cuore di bruciare all’inferno

  • Purtroppo permettono che si festeggino certe atrocità, perchè questi blog continuano ad esserci? Non vengono oscurati?

    un saluto

    Rue

  • Non possono deturparmi Alice nel paese delle meraviglie e che cazzo!

    Talmente uno schifo che, si non posso che dire. Castrazione. Chimica si è troppo buoni, DEVONO provare tanto dolore. Devono implorare pietà come le loro vittime, e NON RICEVERLA.

  • Allucinante, per i pedofili meritano l’ergastolo, altro che pochi anni e poi di nuovo fuori senza nessuno che li controlli….

    Quelli non si possono recuperare, non possono stare nella societa’…

  • 88apetta88:

    @Cyn70

    Perchè Lewis Carrol aveva fama di essere 1 amante dei bambini e di aver dedicato il suo libro “Alice nel paese delle meraviglie” alla sua piccola amata che appunto si chiamava Alice…

    Se ho sbagliato qualcosa correggete pure..

  • @88apetta88

    Grazie per la spiegazione….pensare che trovavo quella fiaba bella, così piena di fantasia e l’ho anche raccontata ai miei bambini!!!

    Mi sento sempre più amareggiata e costernata da tanta malvagità.

  • Io volevo andare un po’ fuori tema e sottolineare una delle tante contraddizioni del comportamento del nostro bel paese circa la pedofilia. Davanti a questo nome, sembrano più o meno tutti rabbrividire, però i genitori non trovano sbagliato comprare a figlie dodicenni abiti da puttanella, e non trovano niente di sbagliato nel fatto che tra i loro idoli ci sia Paris Hilton, famosa per essere una vacca e basta, è un po’ come dire “il mondo è fatto così, svegliati!”. Inoltre il canone di bellezza italico, soprattutto ultimamente è a dir poco lolitesco, prendete le veline, con quell’atteggiamento civettuolo, ma innocente e un po’ ottenebrato, corpi da dodicenni e cervelli da dueenni, ma nessuno questo lo trava sbagliato? (non sto accusando te, assolutamente, anzi vorrei sapere cosa ne pensi).

  • Ci mancava un altro giorno di qeulli dedicati a questi soggetti indefinibili!!!!

    Massimiliano che si puo’ fare?

    Cosa possiamofare noi tutti?

    Grazie

    Clotilde

  • LaGitana87:

    @princessputnik ma che cavolo centra scusa? Si è vero che molti genitori sbagliano ma i pedofili si fanno film anche con bambine in costume o vogliamo chiamare puttanelle anche tutte le bimbe che sono in spiaggia, e poi qui si va nell’assurdo cos’è (se vale il tuo ragionamento) solo perché a me piace mettermi la minigonna tu hai tutto il diritto di violentarmi? Ma cioè stiamo scherzando, allora se una mamma (sbagliato o no che sia), lascia che sua figlia dodicenne metta dei pantaloncini e un top il pedofilo ha il diritto a violentarla? O se io (non ho 12 anni ma faccio un esempio) di dodici anni mi metto una minigonna sono puttana? No facci capire.bene prima di dare giudizi cosi pesanti…

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe