I FALSI ABUSI Parte 1
Per anni hanno creato (diffondendo qui sì il vero contagio) la cultura dei falsi abusi. Intervenendo in tutti i casi di pedofilia (soprattutto quelli di cui parlo nel mio blog dato che hanno nei miei confronti una vera e propria ossessione), ma soprattutto in quelli legati alle scuole materne.
Era come, in questo teatrino pirandelliano dell’assurdo, se, ragionando per assurdo e non facendo similitudini con le persone, i figli di Riina avessero fatto un sito dove si sosteneva che tutti i casi di mafia in Italia fossero inventati di sana pianta, o peggio ancora creati ad arte da associazioni che avevano l’interesse a combattere ciò che non esisteva. Assurdo vero?!
La sentenza di primo grado li aveva assolti, anche se la lettura della stessa, concordemente con l’appello del pubblico ministero, apriva più di un quesito in merito. A breve la mettiamo così poi capirete cosa intendo.
Eppure non si sono fermati anzi. Hanno continuato a produrre tonnellate di materiale, scrivendo ovunque (soprattutto, ripeto, ai nostri contatti): ultimo in ordine di tempo le lettere, di cui si discuterà in apposita sede legale, dove si attaccano tutti i membri del comitato scientifico di Prometeo che sono ovviamente ai loro occhi dei pericolosi imbecilli, poiché difendendo i bambini diventano automaticamente dei pericoli da attaccare.
Tutto questo però viene spazzato via dalla notizia che riportiamo.
E che ancora una volta dice tutto.
Fa capire come sia difficile difendere i bambini ma soprattutto che alla fine la Giustizia trionfa.
Continua qua:

10 Commenti a “”

  • Questa notizia accende la speranza di molti genitori che si ritrovano in situazioni analoghe e che ogni giorno hanno avuto con la stessa certezza dell’abuso sui propri figli, anche quella di non vederli creduti..”Pinocchi” così li chiamano!

    Ora vediamo, visto che nel nostro paese una sentenza fa giurisprudenza come si rapporteranno le altre procure visto che fino ad oggi le scuole materne oggetto di presunti abusi sono state considerate dei veri e propri centri non toccabili!

    Speriamo anche che questa sentenza possa aprire le porte a termini più brevi di accertamento!

    ps: 2 anni e dieci mesi, perchè hanno patteggiato? perchè se è così mi sembra di sentire le parole della curia sulla situazione di Marco quando dicevano che patteggiamento non vuol dire una vera e propria ammissione di colpevolezza.

    Grazie Max e grazie associazione prometeo per quello che fate, certe vittorie si possono raggiungere solo quando la voce delle vittime è rappresentata da chi con amore riesce a capire i loro drammi.

  • hei max, una volta tanto si chiude la settimana con segno positivo!!!…ora non so, valuta tu, ma proporrei un bel vaffa liberatorio…che ne pensi? …non so perchè ma mi viene da darti gli auguri. ciaooooo

  • In tutte queste vicende da incubo non capisco come si possa non credere ai bambini,alla loro innocenza.Hanno sempre detto che se si vuole curiosare basta chiedere ad un bimbo,perchè è innocente e quindi parla apertamente.E’ vergognoso il trattamento che riservano all’infanzia,al nostro futuro,il modo schifoso di manipolare la realtà e verità. Poi arrivi tu e prometeo gli angeli custodi degli angeli,che lottate per l’infanzia e le famiglie delle povere vittime.Grazie Max,grazie prometeo da me e da quella parte di me rimasta bambina.

    Ho postato il video nel blog, spero non ti dispiaccia.

    Un bacio a tutti …..

    un pezzettino di poesia

    Sarò al tuo fianco,griderò con te

    e nessuno potrà più dire ” NON SAPEVO”

  • “Pericolosi imbecilli”, mi hanno battuto, io vengo definito solo “imbecille”. Devo darmi da fare perchè sto perdendo terreno. Prima ero addirittura “MaxFrassi”. Non ho mai capito se voleva essere un insulto o un complimento, so solo che mi sono “sganasciato” per un’intera settimana (devo dire però che mi diverte ancora). Ora mi ritrovo sotto il comitato scientifico. Mi hanno degradato, quindi vuol dire che deve essere proprio un ottimo comitato. Attenzione alle notti di luna piena, perchè potrei trasformarmi ancora. AUUUHHHHH.

    E’ vero, sono un imbecille lo ammetto, ma come si può definire uno che spara certe minchiate? Mister intelligenza? Non credo proprio. Al massimo potrei definirlo un comico visto le risate che mi ha fatto fare e che mi fa fare ancora.

    Scusa Max per il commento ironico, so che la situazione per voi non dev’essere piacevole, ma hai loro insulti preferisco rispondere così:

    AHAHAHAHAHAHAHAH

    Dicono che ridere fa bene alla salute, mentre incazzarsi sempre fa male al cuore, quindi preferisco ridergli in faccia. Ciao ciao

    Renato

    p.s.: Forza comitato, facci vedere cosa sai fare

  • Non capisco tutte queste polemiche sul caso di Rignano: Tg che vengono querelati, talk show, divi che sproloquiano…vorrei capire dove finisce il diritto alla libertà di informazione e dove inizia il diritto delle vittime (e anche degli inquisiti) di vivere il tutto in piena privacy. O la privacy viene scomodata solo per le insulse intercettazioni? C’è la privacy solo per i politici o la vogliamo concedere a tutti, sopratutto se BAMBINI? Ditemi fascista, ma credo che i giornalisti debbano rivedere le proprie norme etiche e parlare solo a processi avvenuti e colpevoli individuati, anche per una maggiore serenità dei giudici…ops…ho un pò sproloquiato!

  • 88apetta88:

    quoto capucci!

    queste povere creature martoriate si devono sorbire pure tutta questa gente che discute sui cavoli loro e che magari insinua pure che stanno mentendo…

    so che quando succedono questi avvenimenti drammatici si vuole una sola cosa intorno: silenzio…

  • Non solo ha fondato l’associazione per dare semplicemente dei bugiardi ai bambini, ma ha avuto anche il coraggio di controbatterti con arroganza.

    Vorrei ora vedere un suo comportamento…

  • comunque, per quante tonnellate di materiale possano produrre,qualunque essere umano in possesso delle sue facoltà mentali, di buona volontà e di codice etico, sarà in grado di capire che sono solo parole che non hanno nessun tipo di fondamento concreto. E questo diventa ancora più vero quando alle loro accuse rispondi con i fatti, facendo notare loro quanto deliranti siano le loro affermazioni; ecco che allora sanno replicare solo con insulti e denigrazioni, che, comunque,quando sono rivolti contro i bambini sono assolutamente intollerabili. Però il fatto che questa gente si accanisca a tal punto contro chi conbatte contro la pedofilia da la misura di quanto temano chi lotta per i bambini.

    Per Gormito: non sapevo che anche tu fossi un’alter ego di Frassi, però sapevo che, secondo questa gente, una delle tante identità di Frassi è,rullo di tamburi, Rimmel45. Io, invece, sono diventata il Principe che ha corrotto un intero blog, i cui frequentatori esprimono opinioni in merito in base al mio volere (se avessi questo potere non staremmo più a preoccuparci della pedofilia), e sono stata invitata ad usare le mie qualità in altre maniere. Tra delirio e paura

  • Ti stimo moltissimo Max per quello che fai.

    Che Dio benedica te e tutti quelli che come te hanno cuore forza e coraggio per prendersi cura di tantissimi bambini abusati, quelli come te che stanno nell’ occhio del ciclone attaccati da ipocriti schifosi pervertiti e pedofili in ogni modo.

    Odio tutto quello che tu scrivi riguardo ai pedofili perchè nulla di tutto ciò secondo la mia moralità dovrebbe esistere.

    A rimetterci di più purtroppo sono sempre i bambini, stelle comete del nostro futuro. Che Dio doni a queste creature la forza di vincere il male che gli hanno inflitto e la forza un domani di opporsi ai malvagi.

    Ciao Max, sei un grande continua così.

  • Che notizia! Spero tanto che la sentenza costituisca un esempio e una speranza per tutti i bimbi e i genitori delle altre materne.

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe