Ciao a tutti
Spero abbiate passato un Buon Natale. Noi oggi si sta lavorando….traslocando.
Infatti causa aumento del lavoro (dato questo a ben pensarci non buono….) e degli operatori ampliamo la sede di Prometeo a Pisogne perché serve molto più sopazio  e sfruttiamo la pausa natalizia per tutto il lavoro da svolgere.
Per questo passo per un veloce saluto e posto una lettera a Babbo Natale scritta dal responsabile di Prometeo Cuneo Gianmaria Venturini,
vi abbraccio, a presto,
Max
 
 
LETTERA A BABBO NATALE
 
Caro Babbo Natale,
anche se un po’ avanti con l’età anch’io quest’anno voglio scriverti una letterina.
Non chiedo regali per me, se non indirettamente, ma per tutta quell’infanzia che in questi giorni a suon di spot natalizi viene corteggiata e sedotta dai media e che ben presto, passata l’Epifania che come si sa tutte le feste si porta via, tornerà ad essere nella “migliore” delle ipotesi ignorata, nella peggiore abusata e violata. Da esseri indegni di appartenere a qualsivoglia categoria anche la più spregevole, ma che comunque conosciamo e quindi possiamo e sappiamo combattere.
Di questi però non voglio parlare. Purtroppo ogni giorno se ne occupano già le cronache “con dovizia di particolari” di cui faremmo volentieri a meno.
 
Vorrei invece soffermarmi su chi l’infanzia dice di difendere ma che poi nei fatti violenta per una seconda volta. Magari in seconda serata con “l’esperto” di turno o dalle pagine di un libro o di un giornale. Peggio ancora dagli scalini di un altare o protetto dalla “facciata” di un’associazione. Con la volgarità tipica di chi parla d’argomenti che non conosce o con il protezionismo di categoria ad oltranza.
Violenza non meno grave di quella iniziale. Per certi versi anche peggiore perché offende e umilia nuovamente le vittime, le scredita agli occhi di tutti. Informazione spettacolo, che gioca sul dolore degli altri, il cui unico interesse e lo scoop e non la verità.
Tu di che squadra sei? Innocentista o colpevolista?
Io veramente sono sempre e comunque dalla parte delle vittime, quelle a cui non danno voce, quelle chiuse nel loro dolore. Sono con le loro famiglie.
 
E con questa premessa caro Babbo Natale che ti faccio le mie richieste:
1)      Vorrei un sacco pieno di Decenza da regalare a chi conduce certi Talk Show, anzi facciamo due meglio abbondare.
2)      Vorrei togliere per legge, a chi sia stato colto in flagranza di reato, la possibilità di difendersi durante il processo (anche perché loro, le bestie, chissà come mai hanno sempre i migliori avvocati). Ma poi scusami difendersi da chi? Da un bambino di 4 anni o da una ragazzina di 8?                                        Loro si che avrebbero voluto difendersi ma non hanno potuto farlo!!!
3)      Vorrei che Gesù Bambino (so che in questo periodo vi dividete i clienti) grazie alle sue conoscenze altolocate facesse fulminare chi, all’interno della Chiesa, si renda colpevole di abusi su minori ma soprattutto chi li protegge e chi da anni cerca di insabbiare il tutto. Sai quanta puzza di bruciato!!! 
4)      Non vorrei più vedere cortei a favore degli indagati (sigh!!!). Mi augurerei di vederne qualcuno per le vittime!
5)      Non vorrei più vedere minori sulle strade e nelle nostre città a chiedere l’elemosina. Ci vuole poco a chiamare il 113 facendosi carico per un attimo di quella creatura che potrebbe essere come nostro figlio..
6)      Vorrei che i vari pedofili che ogni giorno visitano il nostro sito ed entrano nel blog, perdessero l’uso delle mani e dell’apparato riproduttivo seduta stante. Sai quanti invalidi!!!
7)      Vorrei, come capita in America, che quando un pedofilo cambiasse residenza o lavoro si avvertisse la popolazione del luogo per metterla a conoscenza dei suoi nuovi spostamenti.    Dirà qualcuno: e la privacy? Me ne fotto della privacy che protegge i delinquenti e la mette in quel posto alle persone perbene!
8)      Vorrei tanto ogni volta che si parla di un nuovo abuso, non scoprire come spesso accade, che la carogna arrestata aveva dei precedenti o peggio ancora delle condanne per lo stesso reato.             Questo mi fa veramente incazzare. Mi sa di presa per il culo! Ops, scusa il francesismo.
9)      Vorrei che la Chiesa chiedesse scusa alle troppe vittime dei suoi rappresentanti e facesse un bel ripulisti al suo interno, invece di trincerarsi dietro false commissioni d’inchiesta. Buttare le mele marce, oltre che intelligente in questi casi è d’obbligo; qualsiasi altro comportamento rende legittimo il pensiero che tutto il cestino sia marcio, e così non è!
10) Vorrei che i condannati per pedofilia, una volta scontata la pena e reinseriti nel mondo del lavoro, non fossero messi nuovamente a contatto con minori. Oltre che di cattivo gusto è anche criminale oltre che da veri idioti. Te lo dico perché forse non lo sai ma in Italia accade molto più spesso di quanto tu possa pensare.
11) Vorrei tanto che i preti indagati e condannati per atti di pedofilia non fossero spostati da una Diocesi all’altra, per dare il contentino ai fedeli e salvare le apparenze, dandogli, di fatto, la possibilità di continuare con le loro schifezze in un altro posto! Forse anche questo non lo sai ma è la regola in Italia. Ma c’è di più! Mamma Chiesa Romana accoglie qui da noi gli alti prelati ricercati all’estero per pedofilia!!! Non fraintendermi però, non lo fa per proteggerli ma per fargli espiare e pentire delle loro colpe. Visti i risultati nutro qualche dubbio in merito! 
12) Vorrei che l’Italia fosse all’ultimo posto nella “speciale” classifica mondiale per i clienti del turismo sessuale. Sono anni che ci contendiamo il titolo di “più bravi” con la Germania, dovendoci sempre accontentare del secondo posto. La rivincita però ce la prendiamo a livello europeo, in Romania, dove svettiamo al primo posto relegando gli odiati tedeschi al posto “d’onore”. Sono soddisfazioni!!!
13) Vorrei tanto che i nostri politici che si lavano la bocca nella giornata dedicata all’infanzia con paroloni e promesse vane, avessero almeno la decenza di stare zitti. Per sempre!
14) Vorrei che i bambini potessero votare. Tanto, peggio di questa classe politica non si può fare. In compenso sarebbero più rispettati e protetti: l’elettorato, si sa, deve essere coccolato!
15) Vorrei non ci fosse la possibilità di patteggiare e/o usufruire di attenuanti varie per reati di abuso e pedofilia. In caso contrario glielo spieghi tu alla vittima che “l’uomo nero” è nuovamente in circolazione grazie al rito abbreviato e alle leggi italiane?
16) Vorrei tanto che la società supportasse le vittime e le famiglie. Dici che ti sembra ovvio! Sembrerebbe anche a me ma non lo è. Le famiglie il più delle volte si trovano sole ad affrontare queste tragedie. Isolate dai parenti, dagli amici, dai conoscenti. Quasi fossero appestati o colpevoli di chissà quale delitto se non quello di avere un figlio vittima di un abuso. Oltre al danno la beffa.
17) Vorrei che lo Stato si costituisse parte civile offesa in tutti i processi di pedofilia e abusi su minori. Uno Stato civile che si dichiari tale dovrebbe farlo. Per un obbligo morale verso i propri cittadini. Per rispetto verso le vittime e le famiglie. Per decenza.
18) Vorrei che si credesse di più ai bambini. Forse non lo sai ma non succede quasi mai.                      Dicono che i bambini s’inventano le cose, hanno fantasia e raccontano fatti visti alla TV!         E’ vero che la televisione fa schifo ma a tutto c’è un limite! Nelle loro testimonianze il limite viene sempre oltrepassato. Racconti di sofferenze e dolore inauditi che neanche il peggior film dell’orrore. Tutto falso? Che mi dici allora degli incubi che hanno la notte, dei lividi su quei loro corpicini indifesi, dei referti medici, del terrore nei loro occhi! Tutto inventato? Ma si magari ai bambini piace, come dicono certe bestie. Chi lo sa forse un giorno ci diranno che la pedofilia non esistite! Non mi stupirei. Questo, infatti, è il paese dove non esistono la mafia, la corruzione, le stragi impunite, ecc, ecc, ecc.
Tutto è possibile! Anche che tu esista realmente caro Babbo Natale. Me lo auguro di tutto cuore, in modo che tu possa spazzare via tutto questo lerciume.
 
Mi fermo qui per quest’anno anche se avrei ancora molte richieste da farti. Già sono troppe ma ci sei abituato; anche i bambini ne fanno molte ma poi sono felici anche con pochi regali!
Io sono come loro mi accontenterei.
 
Scusami tanto per il linguaggio un po’ sopra le righe; so anche che non bisognerebbe mai augurare il male o le disgrazie agli altri ma ti assicuro che, in questo caso, quello che a prima vista può sembrare male è solo il bene per i nostri figli! 
 
Un caro saluto.
Gianmaria Venturini

9 Commenti a “”

  • Trasloco o ampliamento della sede? Cioè rimanete dove siete e vi allargate, oppure cambiate proprio indirizzo?

    Non bisognerebbe dover chiedere a Babbo Natale questi regali, perchè dovrebbero essere cose scontate, naturali e il fatto che non sia così nella realtà è molto triste e molto disumano. E’ anche vero che si parla molto di “umanità”, ma a conti fatti sono parole non seguite dai fatti, anzi a volte è anche rischioso essere troppo umani (basta vedere quello che è appena successo in Pakistan).

    In qualsiasi caso non perdiamo la speranza e andiamo avanti.

    Buon lavoro

    Renato

  • Quoto, copio ed incollo la lettera a Babbo Natale.

    Buon trasferimento e voi, forza su’ che finirete presto, 🙂

    Alessandra

  • no ampliamo assimilando al nostro l’uffico adiacente.

    questo vuol dire mobili da montare, scartoffie, pittura e detriti in quantità industriale.

    torno a spolverare 😉 saludos

  • 88apetta88:

    anche io copio e incollo…

    in ogni caso aggiungerei 1 punticino:

    caro babbo natale vorrei ke il computer di tt quei porci ke scaricano filmati pedo fosse colpito da 1 “virus malefico” che manda una segnalazione alla polizia con nome cognome e indirizzo del proprietario del pc,cancella tt i file del pc ad esclusione di qst filmati che diventano incancellabili e appare 1 schermata blu con sopra scritto: “ATTENZIONE A LEI SIGNORA: SUO MARITO PADRE FIGLIO FRATELLO E’ 1 PEDOFILO!”

    bella idea eh?

  • Non ho mai letto una lettera così vera e tragicamente così unica.

    Chi parla è sicuramente una persona speciale che pur essendo disillusa dagli eventi porta in sè la speranza che una essere speciale e miracoloso nell’universo possa ascoltare una preghiera dettata dall’amore nei confronti di una grande parte di questo mondo: I BAMBINI!

  • ps: l’ho copiata ed incollata anch’io sul mio blog.

    Ciao e buon lavoro.

  • spero che babbo natale faccia questo regalo a tutti i bambini..cosi che possano vivere tranquilli….

  • caro Max, intanto buon lavoro, visto come siete indaffarati col trasloco, e poi….ecco direi che non ci si dovrebbe vergognare di dire ciò che si pensa, e augurare il male a dei mostri come i pedofili e a CHIUNQUE faccia del male ai bambini è il minimo che si possa fare, davvero il minimo. Sai, io detesto il buonismo, il perdonismo, il compassionismo. Davanti a certi sub-umani, nessuna pietà.

    Auguro, da qui a…sempre, una serie infinita di successi con le vostre iniziative stupende a favore dei piccoli indifesi.

    🙂

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe