COPIAeINCOLLA / Nuovo caso di pedofilia nelle scuole. Deferito un bidello
LECCE – La storia si ripete. Il protagonista di questa nuova presunta violenza su minori è N.G., un bidello di 46 anni di Lecce. Dalla giornata di ieri, l’uomo, su disposizione del sostituto procuratore Maria Cristina Rizzo, non potrà svolgere il suo mandato di collaboratore scolastico presso istituti che implicano il contatto con minori. Tutto risale al maggio dell’anno scorso, quando uno studente di prima media, vedendo in tv un servizio riguardante presunti abusi sessuali su minori, raccontò in famiglia di aver visto filmati simili sul cellulare di N.G., registrati insieme ad alcuni suoi coetanei nei bagni della scuola. Invitato ad andare avanti, il ragazzo confessò ai familiari di aver ricevuto delle “particolari attenzioni” dal bidello durante la ricreazione, proprio in bagno. In seguito alla denuncia dei familiari in Questura, i militari hanno raccolto ulteriori testimonianze di altri studenti riguardanti i comportamenti del bidello nelle ore scolastiche. Sulla base degli elementi acquisiti, l’uomo è stato deferito dall’autorità giudiziaria con le gravissime accuse di violenza sessuale nei confronti di un minore di 14 anni e di detenzione e divulgazione di materiale pornografico. L’indagato – secondo la polizia – non sarebbe nuovo a episodi di pedofilia: nel settembre del 1995 fu arrestato per atti osceni e atti di libidine commessi nei confronti di altri minorenni e successivamente fu condannato ad un anno di reclusione.

3 Commenti a “”

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe