klimt-gustav-mother-and-child

LE DONNE DI AGOSTO parte 2.
Due lettere. Due storie. L’una opposta dell’altra. Cristina, trent’anni stringe in braccio la sua creatura. Bella come lei. La più bella, bellissima. Se vista con gli occhi di una madre. La stringe a sé in attesa che il neo papà torni con l’ennesimo mazzo di fiori, così tanti che potrebbe aprirci un negozio. La vita entrata nella loro casa, a testimonianza di un amore che ha bisogno di rinascere dentro un altro amore, per potersi coniugare con l’eternità….
Maria ha il volto rigato dalle lacrime. Tante. Che non si fermano mai. E si avvertono, umide e attaccaticce, pure nella lettera che scrive. La sua piccola aveva due anni, pochi, pochissimi per l’anagrafe, ma anche pochi per fronteggiare il male, di quelli che più volte qui abbiamo definito codardi, perché nel corpo di un bimbo hanno facile presa.
L’ha cullata per un’ora poi finalmente sono riusciti a togliergliela di braccio…..
Due storie. Due mamme. La stessa vita. Solo con tempi diversi. Fusi orari insindacabili. 
Anche a loro il mio, ed il vostro, abbraccio in questo agosto vacanziero, che volge al termine dei suoi giorni……

5 Commenti a “”

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe