ALERT: POST SOLO PER STOMACI FORTI.
 la mamma dei pedofili: peggyle foto dei pedofili: georgedavid
 
Torno ad occuparmi della famiglia di mostri (ne conosco alcune italiane molto simili peraltro), rea di aver ucciso il piccolo Christopher Barrios.
Anche perché nuovi dettagli si aggiungono al dramma del piccolo di 6 anni ed un nuovo indagato è entrato a far parte del clan pedofilo.
Cristopher stava giocando da solo quando si è incamminato per andare a mangiare a casa della nonna, casa purtroppo vicinissima ala baracca dove vivevano i mostri.
George aveva già adocchiato il piccolo quando era sceso dallo scuolabus e per tutto il pomeriggio l’aveva tenuto sotto osservazione.
Quando il bambino è passato fuori casa sua gli è bastato poco, uno scatto, un atto fulmineo. L’ha preso con al forza e l’ha trascinato dentro.
Lì insieme al padre l’hanno abusato sessualmente, mentre la donna li guardava ridendo e masturbandosi.
Dopo più rapporti sessuali, hanno concluso l’assalto al piccolo con dei rapporti orali quindi l’hanno strangolato.
Credo di non essere mai entrato nei dettagli come oggi.
L’ho sempre fatto per evitare attenzioni morbose o anche solo di scadere nella volgarità.
Ora però credo che per questa storia i dettagli siano importanti, perché come ho già scritto l’altro giorno, vorrei che vi …..immaginaste la scena.
Un bambino di 6 anni, piccolo ed indifeso, che sta andando da solo dalla nonna e che tutto ad un tratto si trova in balia di tre adulti, grandi, troppo grandi, forti, troppo forti, brutti, bruttissimi, che gli fanno male e paura.
E più lui urla, chiede l’aiuto della mamma o del papà, più si divincola, più loro ridono, ansimano, godono…..
Dopo averlo ucciso chiamano un amico di famiglia (sic!) LE FOTO DEI PEDOFILI donald coleDonald Dale e con lui si sbarazzano del corpo del bimbo, che mettono dentro ad un sacco della spazzatura, mentre la donna ed il marito puliscono le tracce lasciate dal piccolo.
La polizia è arrivata a loro perché dopo aver interrogato tutti i vicini della donna, appena hanno scoperto che George era in passato stato condannato per abusi, l’hanno isolato ed interrogato separatamente dal nucleo famigliare. Fino a quando la bestia ha confessato.
 Mi chiedo per quanto tempo ancora dovremo ascoltare storie così…..e piangere bambini come Christopher. memorial_site
Un bambino di sei anni che amava l’Uomo Ragno ed il baseball. Un bambino come tutti i bambini del mondo. Ucciso da una famiglia di pedofili, uguale a tutte le famiglie, di pedofili, del mondo.

6 Commenti a “”

  • Non oso pensare per quanto tempo ancora si dovranno ascoltare o leggere queste atrocità. Da quanto tempo succedono queste cose.. si può risalire ??? troppo tempo senza dire nulla e ancora troppo poco si dice.. si deve venire qui, per caso, ma non tutti possono arrivarci e queste cose vanno dette..ridette..urlate con tanto di foto ..”Attenti all’orco !!!” ..sì perchè per gli studiosi raccontare ai bambini la favola di cappuccetto rosso può creare danni psicologici ma quella dell’orco gli può salvare la vita !!!!!

  • Mi sono sempre chiesto che cosa possa esserci nella mente, nel cuore e nell’anima di gente simile, ma ammesso che abbiano una o tutte queste cose, sono sicuro prima di tutto che vadano fermate in modo definitivo e permanente. E’ vergognoso come in tribunale, questi individui riescano a trovare appigli e scappatoie per fare pochi anni di galera oppure, ancora peggio, essere assolti. Soprattutto in Italia, ultimamente ci sono stati casi eclatanti di assoluzioni assurde, vedi il cinquantanovenne di Genova che è stato assolto in 2° grado perché avrebbe stuprato la figlia di 9 anni in sonnambula. Questi sono fatti da sbattere in prima pagina sui giornali, sono fatti da commentare sui TG, sono fatti sui quali anche il governo dovrebbe interrogarsi e invece si vengono a sapere su un blog, senza che ci si possa fare niente. E’ abominevole che in Italia la giustizia funzioni così!

  • Josline:

    Queste cose anche se truci non vanno taciute, ma vanno urlate perchè purtroppo di gente, pardon, di mostri del genere ce ne sono troppi in giro e sembra che quello che si fa per aiutare i bambini sia sempre troppo poco! Mi piange il cuore ogni volta che sento storie del genere e mi viene voglia di urlare!

  • mi si è fermato il cuore……

  • HO LETTO E COME HA DETTO CIOCCOLATANERA: MI SI è FERMATO IL CUORE! E NON NASCONDO CHE VEDENDO IL VIDEO IN MEMORIA DI CHRIS MI SONO USCITE DELLE LACRIME, SIA DI EMOZIONE NEL VEDERE QUEL VIDEO, MA ANKE DI RABBIA NEL PENSARE CHE QUEL BIMBO STUPENDO E INDIFESO POSSA ESSERE STATO VIOLENTATO E UCCISO DA QUELLE PERSONE..MA KE DICO PERSONE…DA QUEGLI ESSERI SPREGIEVOLI…….KE VERGOGNA…..MERITANO DI MORIRE!!!

    ……R.I.P. PICCOLO CHRIS!!…

  • …quante mamme e quanti papà ancora piangeranno?…… a volte è colpa di chi fà finta di non vedere e secondo me quella è la colpa peggiore.

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe