Le vostre lettere: parla una ragazza anoressica…

LE VOSTRE LETTERE / ANORESSIA.
 
Ciao Max, ti sto scrivendo perchè vorrei confidarti un piccolo segreto che riguarda proprio quello di cui ultimamente ti stai occupando e per cui hai intenzione di impegnarti in futuro.
Vedi anche io ho vissuto il terribile incubo dell’anoressia prima e della bulimia in seguito. Ne sono uscita, credo completamente, sono passati anni, ma rimani comunque segnata nel cuore e nell’anima. Quando penso alle tante ragazze che la stanno vivendo mi si stringe il cuore, vorrei abbracciarle tutte, dare loro speranza e conforto. Quando immagino quello che stanno provando, ho paura perchè so che in certi momenti il pensiero della morte è l’unico sollievo a questa spirale, allora rimani inerme e aspetti di spegnerti piano piano, e man mano che passano i giorni non senti più la fame, non senti più il dolore che può averti spinto a non amarti più, non senti più le persone che desiderano solo che tu mangi come se il tuo bisogno fosse solo questo.
Sai da tutto ciò si può guarire, io ci sono riuscita, forse è vero ognuno di noi ha un angelo, forse la vita voleva riservarmi momenti migliori, forse è stato grazie al mio ottimismo e al mio credere nella vita e nell’amore.
Non so, sta di fatto che non ho più pensato a quello che può avermi portato a stare cosi male, questo è un argomento
che per ora custodisco in segreto nel mio cuore, anzi no ormai è solo nella mia testa.
Forse mi sono prolungata troppo, scusami se ti ho scritto raccontandoti questo lato di me (sono anni e anni che non ne parlo più), è solo per ringraziarti ancora di quello che fai, a nome di tutte le ragazze che vogliono un’altra occasione, a nome mio e della "Maria" di tanti anni fa.
Con affetto
“Maria”
 
NOTA MIA:
Il nome Maria è fittizio e cambiato dal sottoscritto.

7 Commenti a “Le vostre lettere: parla una ragazza anoressica…”

  • ciao, puoi dire a “maria” se è interessata a partecipare al nostro blog per dare una mano ? 🙂

  • Ciao “Maria” anch’io tamto tempo fa ho avuto il tuo stesso problema…prima anoressia poi bulimia. Anch’io come te ce l’ho fatta e il tuo “credo completamente” ha catturato la mia attenzione in modo particolare. Perchè io stessa mi esprimo così di fronte a questa vittoria, ho sempre paura di cantare vittoria completamente e poi giù di nuovo nel baratro. Ci sono momenti in cui penso a cosa facevo, a cosa inventavo (non lo scrivo perchè può essere un ottimo spunto per chi passa in questo blog ed è pro-ana), mi sembra che sia passato più di un secolo, ho un rapporto diverso ora con il mio corpo e con me stessa. Ho due figli e con la seconda gravidanza avendo messo ben 26kg il medico,mettendomi giustamente a dieta,mi ha riportato in una dimensione fatta di calorie, bruciare calorie etc. Ho avuto paura di non riuscire a gestire la situazione, invece poi mi sono tranquillizzata perchè io, i miei figli e la mia famiglia abbiamo la priorità su tutto.

    Un abbraccio Barbara

  • è ammirevole tutto quello che avete appena confessato…e sono sicuro che potrà aiutare tante ragazze che in questo momento stanno vivendo questo ” percorso ” della loro vita. voi avete VINTO ed è il segnale che il buon max vuole lanciare. voi che state leggendo sappiate che in questo momento vi siete incamminate verso la vittoria. con ammirazione e fiducia, spunz

  • Un lotta dura anche questa.Kary

  • vous:

    Ma come avete fatto ad uscirci???????Bulimia nervosa, la mia ombra da anni…accompagnata dalla depressione (e per forza!). Ho paura è vero,si pensa alla morte…e non senti più niente

  • Senti solo il richiamo della morte..senti solo la tua solitudine e il tarlo che continua a divorarti l’anima e senti ke il tempo non passa mai…Ce la sto mettendo tutta….A volte pero…gli ostacoli ti fanno ricadere e bisogna avere forza per rialzarsi e ricominciare il cammino che ti conduce fuori dal vortice…A volte mi sembra di sprofondarci di nuovo …per ora mi trovo quasi a meta…Un abbraccio di conforto a tutte le persone che come me hanno tarli nella vita…

  • Loli:

    Io.. Invece ci sono dentro fino al collo… Bulimia… Ogni giorno dico da domani basta, oggi è l’ultimo giorno che mi riempio per poi correre in bagno ma poi… Non è mai L’ultimo… Oggi sto resistendo ma non so ancora per quanto… Mi sento una nullità… Ho paura.. Dei ricordi… Del presente… L’unico filo a cui mi sto appendendo sono i miei bambini…

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe