APPUNTI……
Entrano in Tribunale in due momenti diversi.
Ognuno per conto suo. Si guardano a fatica, mentre non disdegnano di guardare i genitori, con quell’arroganza tipica del condannato a morte che sapendo di non potersi più salvare, cerca perlomeno di mantenere intatta quella boria e quella forza perse irrimediabilmente da tempo.
La bimba che hanno spaventato, abusato, minacciato e portato quasi alla morte non c’è. E’ lontana da qui. Al sicuro. Così come lontano si fa il ricordo di quanto accaduto. Ogni giorno di più. Ogni giorno un colore in meno. Un odore in meno. Fin a quando non rimarrà una macchia confusa e sbiadita dal tempo. Coperta dall’amore. Annichilita dalla speranza di un futuro migliore. E’ la VITA che trionfa sul silenzio.
Per loro invece solo odore di morte. Di soferenza arrecata. Di sguardi maliziosi. Di una forza che ha ragione d’essere solo se ti trovi davanti ad un bambino, di un spavalderia che trionfa solo se ti trovi davanti ad un cretino che ascolta le tue false difese, altrimenti tutto questo diventa la più becera prova di una insanabile debolezza.
Uomini senz’anima che si spacciano per uomini veri. Tonache oltraggiate. Dei scacciati dal tempio ed abusati insieme ai loro figli.
Mi chiedo che ne sarà di voi. Come si possa vivere una vita intera mascherati. Consumati dall’odio. Generati dalla violenza.
E me lo chiedo guardando l’infelicità di chi vi accompagna al patibolo. Trovando nel loro sguardo il vostro stesso sguardo.
Se è vero che si vive una volta sola, per voi è stata la volta sbagliata.
audioblog:  Bruce Springsteen, No surrender vers. acustica.

L’audio e’ stato cancellato dallo spazio su Splinder

2 Commenti a “”

  • E’ la prima volta che entro qui. Non posso dire “molto bello o carino” come di solito perchè non lo è, ma è sicuramente interessante e utile…di quella utilità che raschia il cuore. Io sono madre.E sono una madre che come milioni di altre cresce i figli a latte e coccole e la mia casa è il regno del più dolce dei disordini…giocattoli, acqua saponata e divani macchiati di nutella. Vorrei trovarmi, ti giuro, da sola in una stanza, con uno solo di quei pedofili che costellano questo blog. con un solo….per tutti i bambini del mondo giuro che lo ucciderei a morsi. E lo mangerei. Scusa l’intrusione….come ti dicevo ero solo di passaggio

  • Caro Max il tuo blog è diventato così necessario che entro anche quattro volte al giorno per cercare non so neanch’io cosa…per farmi male o semplicemente per condividere il dolore che si prova ogni giorno. Sei diventato un punto di forza pe la mia famiglia e la tua indignazione è la nostra. Il giorno che avrai bisogno di tutti noi sono sicura che ci saremo! Volevo parlarti di un libro che mi ha salvato in un momento difficile, quando non riuscivo a trovare un significato alla mia umile lotta contro questi crimini:” IL Rumore dell’erba che cresce” di Marco Scarpati presidente dell’Ass. ECPAT che tu sicuramente conoscerai. Parla della prostituzione minorile ( molto minorile) che in Cambogia ( come in altri paesi) è presente come un cancro e vive grazie ai nostri occidentali che ne abusano ingordamente! Lo consiglio a tutti! Anche perchè come i tuoi testi è a beneficio di quelle bambine e di quei bambini che loro cercano di salvare sia prima che dopo lo stupro, la violenza. Buona notte Max ora vado ad accudire il mio King…temo che questi siano gli ultimi giorni con lui..E’ stato mio amico per 16 anni!

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe