BELGIO 3.
Nel mio libro “Predatori di Bambini” ho dedicato un capitolo al caso Dutroux. Un capitolo dove racconto alcuni dei tanti misteri legati a tale caso, che ha dimostrato esistere una rete molto forte ed organizzata, il cui unico fine è quello di rapire, seviziare ed uccidere bambini.
Rete forte dicevo, e protetta molto più in alto di quello che si è mai pensato.
Rete ancora attiva. In molti paesi d’Europa. Certa di farla franca, grazie ala nostra disabile società.
Forse bisogna cambiare le cose, alzare sì il livello di guardia ma anche di denuncia.
Dedicheremo l’estate a riorganizzare tante cose. Perché la risposta sia più agguerrita che mai.
State con noi!

14 Commenti a “”

  • Io ti ho appena “scoperto” e no, non ti mollo! 😀

    Stamattina ho fatto un giretto nei tuoi ultimi post e mi ha colpito una cosa tra i commenti. La reazione nel leggerti è pensare a cosa fare ai pedofili, pena di morte e castrazione..

    Possibile che nessuno ragioni su quello che c’è a monte? Sul perchè siamo arrivati a questo livello di inciviltà? E’ una magra consolazione ammazzarli o castrarli, DOPO.

    Mi piace questo tuo accenno alla civiltà disabile, a presto e grazie.

    Silvia

  • ma che cazzo,,, io penso che bisogna rintrodurre la tortura e la pena di morte,,,, e inutile pensare e pensare copsa c’è a monte e stronzate del genere,,, agire cazzo,, agire e vaffanculo!!!

  • scoperto questo blog solo oggi ma ci tornerò spesso!

  • utente anonimo:

    Andare a monte???? di che cosa???? ma tu cara sai cosa vuol dire essere molestata o sentirsi dire dal proprio figlio di esserlo stato????

    Non ci sono ne cure ne castrazioni…. MORTE MORTE E ANCORA MORTE. Loro uccidono già le lore vittime e non solo fisicamente ma NELL’ANIMA…. RIFLETTI

  • GRAZIE DEL VOSTRO LAVORO

    in difesa dei bambini

  • utente anonimo:

    Intanto un primo metodo per farli fuori è l’informazione ovunque e continua, non solo quando succede qualcosa di grave ma chi glielo spiega ai giornalisti?

  • utente anonimo:

    Ciao Max..ancora una volta non ho parole per tutto questo schifo,noi però non molliamo mai MAI MAI MAI MAI MAI MAI!!!!!!!!!!!!BACIONI MARIANNA

  • per il commento 4: quindi tu ti ritieni soddisfatta quando un pedofilo viene punito? Io preferirei non ce ne fossero, guarda un po’.

  • utente anonimo:

    Senti un pochino Talib anche io preferirei che i pedofili non ci fossero…. visto che ne ho subite le conseguenze direttamente!!!!! e non sulla mia di pelle… magari ora starei meglio, ma su quella di mia figlia…. capito ??? mia figlia è una VITTIMA e ti stupisci che io chieda la pena di morte??? il pedofilo è una razza che DEVE estinguersi… Ora, dimmi sei ancora convinta che sia esagerata?

  • l’unica cosa che non capisco è come mai ti esasperi con me.

    Mi chiedevo – e chiedevo al titolare del blog – se la sensazione che ho – cioè che tutti si voglia far giustizia a posteriori (su cui sono d’accordo, non credevo di doverlo scrivere esplicitamente. SONO D’ACCORDO CHE I PEDOFILI SIANO LA FECCIA DELL’UMANITA’) senza domandarsi se c’è qualcosa da cambiare nella nostra società.

    Perchè credo sia un male molto occidentale la pedofilia, o comunque ci sono paesi dove hanno moltissima altri problemi ma non questo.

    Sicchè la mia perplessità era solo questa. Non trattarmi come se non avessi la minima idea di cosa sto parlando.

  • Riguardo all’ultimo commento aggiungo che è vero che tutti vogliono giustizia ma a posteriori,mentre in prima battuta, o sul fronte della prevenzione, c’è spesso il vuoto.

    Detto questo rimane il dolore di chi ha vissuto sulla proria pelle questo dramma ed ha tutto il diritto anche di chiedere le pene peggiori….altrimenti parlano solo perosne come i Gustavi tolti da un’altra discussione….

  • utente anonimo:

    Scusa Talib ma non è che me la prendo con te è solo che sono incavolata nera già per i miei guai, quando poi leggo altre notizie sempre più disgustose e orribili…. non reggo più e mi arrabbio con tutti quelli che non accettano certe soluzioni. Pace??? almeno tra noi normali. GRAZIE MAX ti sento sempre vicino. un bacione.

  • sono l’anonima di prima: ora mi sono “creata”…. BACI

  • ma non ti devi scusare, figurati.

    Lo capisco che chi è coinvolto in prima persona in una cosa così terribile possa scaldarsi, è normale, umano e sacrosanto.

    Ti auguro tutto il bene possibile.

    Silvia

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe