arcobaleno
E’ stato il posto dove si è cercato di uccidere Dio, ma si è annientato l’uomo.
Ieri in quel posto, che trasuda ancora morte e sofferenza, dove se fate attenzione sentite ancora le grida ed il dolore di chi ci ha perso la vita, il Santo Padre ha portato il suo messaggio di pace e di fede.
Chi come me ha seguito la diretta televisiva non può non essersi commosso su un effetto, straordinario, che ad un certo punto è capitato:
le nuvole se ne sono andate ed il sole ha fatto nascere uno splendido arcobaleno, mandando poi i suoi raggi, di vita, a trafiggere i binari, carichi di morte, del campo di sterminio.
Il tutto mentre nelle nostre orecchie ancora risuonavano le parole di una sopravvissuta:
“mi hanno tolto tutto questi aguzzini….la famiglia, la salute, tutto….ma non la mia dignità”.
bimbo

Un Commento a “”

  • Vedendo quell’arcobaleno mi è venuto in mente il vento forte che è soffiato durante il funerale del Grande Papa Giovanni Paolo II… Ieri ho visto in diretta anche io il Papa e mi sono commosso vedendo l’arcobaleno anche perchè mia favola sull’arcobaleno e io ci credo veramente… Le favole non sono sempre così false…

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe