Strada facendo.
Ho parlato nei giorni scorsi di assurde gite fuori porta, scatti dell’orrore che riuniscono famiglie di imbecilli da Chernobyl a Cogne, sulle rotte tracciate dal sangue e dalla follia. Oggi vi segnalo l’alternativa.
Perché esiste sempre un’alternativa, a prescindere dal grado di follia, l’alternativa c’è. E surclassa per qualità l’altrui quantità.
Sotto il Monte è un paese in provincia di Bergamo. Qui nacque papa Giovanni XXIII, per chi scrive il più grande papa di sempre.
Se vi trovate a passare da queste parti, oppure se non avete mai visitato la bellissima città di Bergamo e capite che è ora di farlo, al ritorno dalla visita fate un salto qua.
Potete arrivarci in autostrada (20 minuti dalla città, traffico permettendo) o per la statale che passa da Ponte San Pietro.
Una volta giunti, anche se non siete devoti, fedeli o pellegrini, tappa obbligatoria della visita deve essere la casa che ha dato i natali al sopracitato Papa. La casa di un’umile famiglia di contadini, perfettamente restaurata per mantenere quel clima e quell’atmosfera di più di un secolo fa.
Una volta dentro, dopo aver visitato gli antichi alloggi, tappa obbligatoria sarà la statua del Santo Padre e poi la chiesa, dove ritagliarvi il tempo per una vostra preghiera.
Davanti alla chiesa una stanza, reale oggetto di questa mia discussione.
E’ la stanza che contiene gli ex-voto. Fotografie di auto distrutte con le lettere di chi è uscito indenne da brutti incidenti, cartelle cliniche con nefaste diagnosi e via discorrendo, per una galleria di sofferenza e dolore, che qui ha trovato la giusta risposta.
In realtà ciò che vi colpirà più di tutto è la grande macchia di colore che ricopre fino al soffitto tutte le pareti. Una macchia con due tonalità, rosa ed azzurro.
Le tonalità dei fiocchi che certificano centinaia di nascite, creando un bellissimo arcobaleno della Vita, qui finalmente celebrata.

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe