ANGELI DOPO ANGELI.
Non si parla mai in Italia, più per ignoranza che per pudore, dell’elevatissimo numero di bambini….suicidi.
Bimbi ed adolescenti che, dimostrano le ricerche fatte, spesso trovano nella morte quella che ritengono l’unica via di fuga da situazioni di gravi forme di maltrattamento ed abuso.
Oggi arrivano nuovi drammatici dati, legati soprattutto al mondo degli adolescenti, apprendiamo così che:
la Lombardia è la regione italiana più colpita dal fenomeno. Milano ma Sondrio ed ora pure Mantova, le province più colpite.
Dato importante: una percentuale, tra il 40 ed il 60% dei casi di morte per suicidio, era stata preceduta da un tentativo non riuscito. Ennesimo campanello d’allarme adatto alle solite orecchie, sorde e distratte, di questa non bella società

2 Commenti a “”

  • utente anonimo:

    o signore…..che commenti dobbiamo fare su questo?,,,,

    un’altra tegola barcollante……

  • utente anonimo:

    Ho fatto una tesi sul suicidio per un esame dell’Università… I dati sono veramente sconcertanti e la cosa più schifosa è che si considera pazzo chi si suicida ma c’è sempre un motivo…

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe