"Ma chissà se qualcuno sa, quanto è costato non essere qua….davvero ANGELI".

RENATO ZERO, ANGELI.

"Gente, difendi questi figli, l’esempio che puoi offrirgli, non può morire qua".

RENATO ZERO, L’ESEMPIO.

Ultim’ora – "In coma per maltrattamenti: morto."
Brescia, padre del bimbo è in carcere

E’ morto il bambino di 3 mesi ricoverato in coma dal 15 febbraio a Brescia per i maltrattamenti che avrebbe subito dal padre, che nella sua abitazione di Crema lo avrebbe scosso violentemente perché disturbato dal suo pianto. L’uomo, un egiziano di 27 anni, è tuttora in carcere per maltrattamenti. A dare la notizia della morte del bimbo è stato l’ospedale in cui era ricoverato.

"Nonostante le assidue cure dei sanitari della rianimazione pediatrica che, pur consapevoli della gravità della situazione, non hanno mai cessato di sperare e di prodigarsi per garantire al piccolo l’assistenza più qualificata – si legge nel comunicato dell’ospedale di Brescia – il decorso naturale delle condizioni cliniche ha condotto all’esito infausto".
fonte TG COM.

Un Commento a “”

  • utente anonimo:

    se nn ci fosse la musica,molte volte,a descrivere quello che si prova….quello che provano quei bambini…quello che proviamo noi…. davanti a loro….

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe