DEVASTATO IL PRESEPE DEI BAMBINI – 2

Carissimi ragazzi, 

ho letto sul giornale cosa è accaduto al vostro presepe oltre alla vostra volontà, (comprensibile) di non fare più nulla negli anni a venire.

Con la mia Associazione mi occupo di bambini che subiscono violenze: so quindi perfettamente cosa vuol dire avere a che fare con adulti cattivi e malati, ma non certo rappresentativi di quella che (mi auguro) è in generale la società di cui facciamo parte. Questa lettera vuole solamente essere un attestato di solidarietà, ovvero il modo in cui un estraneo (io) si rivolge ad alcuni estranei (voi) per dire loro di non mollare e che le ingiustizie che li hanno colpiti possono facilmente essere superate. 

E’ importante trarne un insegnamento  ma è anche fondamentale non arrendersi mai.

Mi auguro che non solo il prossimo anno il vostro impegno (sicuramente duro) finisca per produrre un nuovo presepe, ma che quest’anno lasciate i “resti” di quello che avete fatto in bella esposizione: 

saranno un bellissimo esempio, malgrado la loro “rottura”, di cosa vuol dire accogliere il Natale……d’altro canto neppure Gesù Bambino è venuto al mondo in un hotel a cinque stelle, quindi, potrà benissimo rinascere in un presepe fatto a pezzi da pochi imbecilli, ma fortemente voluto da tante persone splendide: 

VOI. 

Un caro augurio di felice Natale e Buon anno nuovo a nome mio personale e dei miei collaboratori, 

per Prometeo 

Massimiliano Frassi

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe