La Banalità del male….

.Più volte trattata in questo blog. Spesso denunciata. Vista da vicino in ogni predatore incontrato in questo cammino. Eppure sempre in grado di sorprendere, malgrado l’usura della frequentazione. La vedrete (se vorrete…..guai xò a chi ci tradisce per Elisa da R…..) nel filmato delle Iene, la incontrerete subito, nella storia a seguire:“ai poliziotti che li portavano via in manette dalla loro casa nell’Ohio, i coniugi Gravelle allibiti chiedevano che male avessero fatto. I bambini erano nutriti e non avevano segni evidenti di percosse, quindi…..quindi perché irrompere in casa, arrestarli e dare i piccoli in affido urgente ad amorevoli famiglie. Non sarà stato forse per le gabbie in cui 8 degli 11 bambini avuti in affido (tutti con gravi deficit mentali o serie forme di autismo), dovevano stare? Gabbie alte 76 centimetri e larghe/lunghe un metro, con tanto di allarmi per chi voleva scappare? Dai è assurdo: è evidente che nelle gabbie ci dovevano stare per non farsi del male e non scappare la notte?!

2 Commenti a “”

  • utente anonimo:

    Ciò che è accaduto quella sera ci è servito come lezione indimenticabile per capire la paura che certi soggetti hanno di essere scoperti e messi davanti al giudizio altrui. Purtroppo quella paura l’abbiamo avuta anche noi e questo è più che comprensibile (anche alla luce di quanto è seguito a quella famosa serata). Un anno dopo possiamo senz’altro dire di aver perso anche troppo tempo dietro a certe situazioni ed a certe persone che adesso ci fanno veramente ridere e che non meritavano affatto l’attenzione che abbiamo riservato loro. Pertanto, andremo avanti con la consapevolezza che i nostri obiettivi sono ben altri e le nostre energie vanno spese per le cose veramente importanti.

    Ivano

  • utente anonimo:

    Esatto!

    E se pensiamo a tutto quanto di buono e positivo quella folle esperienza ci ha poi portato… direi proprio ben fatto!

    Vale

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe