Taizé – il mio ricordo.

Taizé è un posto magico, carico di quella magia che non ha chiaramente nulla a che fare con fattucchiere e maghi, cartomanti o stregoni, ma che fa rima con poesia, fede, vita.

I silenzi che si respirano a Taizé attraversano l’anima per purificarla. Riempiono il cuore di serenità (…nada te turbe, nada te espante…), portano dritti dove tutto ha avuto inizio e dove tutto finirà (….de noche iremos de noche para encontrar la fuente, sòlo la sed nos alumbra…).

Prima che la mia agenda impazzisse, salvandomi però da un sicuro lavoro in banca, alcuni anni fa all’inizio di questo mio percorso di vita feci per un paio di estati consecutive altrettante esperienze a Taizé, nella comunità interreligiosa creata da Freré Roger.

Ricordo più di tutto la preghiera della sera. L’enorme chiesa gremita di giovani di tutte le nazionalità. Le luci e le ombre create dalle candele. I canti e poi il silenzio. Il palpabile concreto silenzio. Muta litania dell’anima. E ricordo bene – come dimenticarla? – la figura di Freré Roger. Malgrado gli anni e la malattia, ogni sera puntuale attraversava la chiesa per disporsi al centro, sempre accompagnato dai bambini, mano nella mano, bambino anche lui. E così deve aver fatto anche quella sera di metà agosto. Circondato da quel candore che lui ha sempre difeso, protetto, ma che è stato purtroppo inutile davanti a tanta follia nell’ultimo giorno della sua vita terrena. Freré Roger è stato ucciso per mano di una pazza romena che gli ha inferto non so quante coltellate proprio mentre stava pregando. 

La sua comunità, le sue preghiere, i suoi libri, il bene fatto, resteranno per sempre, immuni a qualsiasi violenza, anzi, antidoto alla violenza stessa, proprio per la loro natura. 

Quanto alla magia ci vorrà del tempo, prima che torni a generarsi con lo spirito che aveva quando ebbi l’onore di farla mia, nella accogliente comunità sulle colline di Taizé………………

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe