INFAMI DI MERDA.

Tornano a colpire. Chissà magari prendendo nomi ed indirizzi da qui. Con la loro modalità mafiosa, degni figli di un totoriìna di serie C, fastidiosi brufoli sul culo del mondo. Che per difendere il pedofilo che hanno generato cercano di annullare tutti i casi di pedofilia (meglio se con pervertiti mascherati da religiosi).

I bastardi hanno colpito ancora. A Laglio. Mandando a tutta la popolazione l’ennesimo volantino dove attaccano la vittima di Don Mauro Stefanoni, scrivendo “siete il disonore della nostra famiglia e della chiesa”.

Non si augura mai a nessuno un brutto male. E’ molto volgare farlo e poi dicono pure non porti bene.

Limitiamoci allora ad un inarrestabile attacco di dissenteria. D’altro canto la merda (scusate le volgarità ripetute) può generare solo merda.

p.s.: penso mi farò un giretto a Laglio. Penso seguiremo MOLTO da vicino il processo.

3 Commenti a “”

  • utente anonimo:

    Quando decidi di andare a Laglio fammelo sapere. Voglio venire anch’io.

    Il diffamare le vittime non è una novità.

    Armando

  • utente anonimo:

    Faremo di meglio: la inviteremo ufficialmente a Laglio per ripulirci dall’inquinamento che hanno creato.

    Non ensate però che tutti gli abitanti sono così e sicurtamente gente venuta da fuori (si vocifera Brescia) e che ha aizzato i quattro ipocriti amici di *******.

  • Io invece sono meno “buona” , gente simile vorrei che morisse fulminata all’istanete. mamma lara

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe