DEMONI E FANGO.

 

<< PARIGI – Il procuratore generale di Nanterre, Olivier Auferil, è stato duro nelle parole e con i numeri. Nella sua requisitoria ha chiesto ai giurati della Corte d’assise – entrati in camera di consiglio alle 18 – di condannare padre Francois Lefort – "uomo dalla doppia personalità" – a 13-15 anni di reclusione per aggressioni sessuali e stupri su minori.

 

Ha chiesto di credere alle testimonianze crude, spesso interrotte delle lacrime, dei sei ragazzi senegalesi – avevano dagli 11 ai 15 anni di età, all’ epoca dei fatti, negli anni ’90 – che accusavano il religioso di averli violentati.

 

Ha parlato di prove "schiaccianti e coerenti", nei confronti di "un santo caduto nel fango": padre Francois Lefort delle Ylouses, 59 anni, prete, medico e scrittore. Chi lo ha portato sul banco degli imputati sono alcuni di quei ragazzi che padre Lefort aveva incontrato in Senegal e in Francia nel 1995 quando si occupava per ragioni umanitarie dei "bambini di strada". >>

 

Non è la notizia di per sé a colpirmi, visto che non aggiunge paradossalmente nulla di nuovo al pianeta pedofilia. Il motivo per cui la riporto qui sta invece in due frasi, sopra citate che mi hanno particolarmente colpito, quelle cioè dove l’ennesimo predatore viene così dipinto:

A) “uomo dalla doppia personalità”

 

B) “un santo caduto nel fango”.

 

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe