Il baby sitter.

E’ accaduto in provincia di Bergamo. Che cosa, facile immaginarlo.

L’importante è mettere subito le cose in chiaro: la colpa era delle bambine. Due per l’esattezza. Gemelle di anni 9. Che ogni qual volta vedevano “lo zio di famiglia”, reclutato appunto come baby sitter, “gli si buttavano addosso”,come ha confermato anche la moglie (!) della bestia (!!) in Tribunale. Diversa invece la versione che le piccole hanno fornito ad una attenta insegnante che ha fatto con loro (ed il loro compagni) un lavoro, sempre più specifico, sul tema della paura:
”abbiamo paura dei giochi che lo zio ci fa fare, di dove ci mette la lingua,  di come ci tocca e di dove ci fa toccare”, hanno scritto nei due distinti temi.

Lui povero innocente esemplare si è beccato solo 7 anni e mezzo. Speriamo vista la sua bontà ed innocenza che la pena venga commutata al più presto:

l’ergastolo, può bastare! 

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe