BRASIL 2

Malgrado il business del turismo sessuale muova cifre da capogiro ed interessi che fanno gola a molti, il Governo brasiliano ha lanciato una campagna contro la pedofilia.

Città di partenza per il progetto: Fortaleza, luogo tristemente legato a tale crimine (sì crimine, come altro chiamarlo?).

Grazie anche la nuovo sindaco, Luizianne Lins, non si vedono più bambine di dieci anni girare mano nella mano con i  “boyfriends cinquantenni”, mentre al città viene tappezzata di manifesti e vengono distribuiti depliantes informativi e “giocattoli” realizzati a scopo didattico.

Tutto molto bello. Tutto molto importante. Ma la soluzione sta nelle parole dell’avvocato Renato Roseno, che si occupa di diritti umani:
”un volo last minute da Amsterdam costa 199 euro. L’unica soluzione è allearsi con i paesi europei. Il turismo sessuale è ormai un fenomeno mondiale, per combatterlo bisogna agire anche all’origine”.

Dall’articolo di ANNA:

“sotto un ombrellone un uomo sulla cinquantina con accanto una ragazzina che avrà non più di 14 anni. Le mani di lui corrono sul corpo di lei, frugano da padrone. Passa il venditore di gelati. Lei ora ha un cono in mano, lui si volta verso un amico: “mai visto un popolo di scrocconi come i brasiliani”. 

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe