IL MALE ASSOLUTO    

Sessant’anni. 60anni esatti.

27 gennaio 1945 – 27 gennaio 2005. la matematica qui non è un’opinione.

Sessant’anni di noi. Delle nostre personali storie. Della Storia universale di ognuno di noi.

60anni di tecnologie. Scoperte. Guerre. Innovazioni. Malattie.

Disastri e rinascite. Futuro e preistoria.

L’uomo che conquista la Luna e quello sconfitto dall’AIDS. I Beatles e Picasso.

Hitler & Ceaucescu. Ghandi & Madre Teresa.

Il terrorismo e la follia. L’Amore e la Poesia.

60anni fa l’uomo scopriva il luogo dove il Male, una volta scelto, veniva generato.

Giorno dopo giorno dopo giorno dopo giorno. Inesorabilmente. Implacabilmente.

Senza appello.

E non importava se eri giovane o vecchio. Bambino o donna. Nonno o infante.

Era la tua anima a dar fastidio. A dover essere punita. Spazzata via. Annientata.

60anni fa si scopriva l’esistenza della casa del Male assoluto:

AUSCHWITZ.

60anni dopo, quel nome continua a stonare. Nelle coscienze (malate) di quelli che ancora hanno il coraggio, o per meglio dire, la vergognosa forza, di negarne la portata, la drammaticità.

Il pericolo che la storia non abbia insegnato nulla e torni a replicarsi. Anche nelle forme che, in queste note donate ad  un computer, cerchiamo ostinatamente ogni giorno di debellare.

Ma anche nella forza, incredibile, di chi con i capelli oramai più che bianchi, ostenta orgogliosamente quei numeri, selvaggiamente impressi sulla propria pelle.

Raccontando quegli orrori troppo grandi per essere accettati ma troppo pericolosi per non essere capiti.

Oggi ricorre il Giorno della Memoria.

Posano quelle lacrime mai asciugate da mano amica, diventare pioggia e spazzare via tutto questo odio. Tutta questa follia.

Possa il vostro cuore dedicare, anche solo una piccola preghiera, a chi da 60anni è Pura Luce.

Possa la vostra mano asciugare tante, troppe altre nuove lacrime………

3 Commenti a “”

  • Sul sito delle Comunità ebraiche: http://www.ucei.it tutti gli appuntamenti in Italia per la 5° giornata della memoria. Incontri mostre, etc., da non perdere.

    Da recuperare: la special edition di SCHINDLER’S LIST di STEVEN SIELBERG, in dvd ed il documentario “Broken silence”, sempre in dvd, segnalato nello spazio “Prometeo consiglia”, nel sito di Prometeo.

  • utente anonimo:

    Vi riporto la poesia che Primo Levi compose prima della stesura del libro” Se questo è un uomo”

    Voi che vivete sicuri

    Nelle vostre tiepide case,

    Voi che trovate tornando a sera

    Il cibo caldo e visi amici:

    Considerate se questo è un uomo

    Che lavora nel fango

    Che non conosce pace

    Che lotta per mezzo pane

    Che muore per un si o per un no.

    Considerate se questa è una donna,

    Senza capelli e senza nome

    Senza più forza di ricordare

    Vuoti gli occhi e freddo il grembo

    Come una rana d’inverno.

    Meditate che questo è stato:

    Vi comando queste parole.

    Scolpitele nel vostro cuore

    Stando in casa andando per via,

    Coricandovi alzandovi;

    Ripetetele ai vostri figli.

    O vi si sfaccia la casa.

    La malattia vi impedisca,

    I vostri nati torcano il viso da voi

    PRIMO LEVI

    Sonia………………….

  • utente anonimo:

    I loro nati torcano il viso da loro…appunto! Ciao Sonia

    Vitaliana

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe