ALLA LUCE DEL SOLE

Non avete vinto. No! Per niente.

Capito?! Mi sentite laggiù? VOI NON AVETE VINTO!!!!

E ve lo grido dopo aver letto che, proprio mentre giunge in tutti i Cinema il film sulla vita del grande e MAI DIMENTICATO (CAPITO?) DON PUGLISI, sacerdote straordinario magistralmente interpretato da un sempre grande Luca Zingaretti, i ragazzi del Brancaccio (quartiere di Palermo dove cercò, prima di essere ucciso dalla stessa cosca che poi assassinò Falcone e Borsellino, di sottrarre i giovani alla criminalità organizzata), oggi ne rinnegano la grandezza e l’importanza.

Anzi, frasi come “la mafia è bella, dà soldi facili” o “ma chi glielo faceva fare a Don Puglisi? è stato lui a cercarsi la morte dicendo che la Mafia non serviva”, sono parole dure. Che fanno, molto, male.

Soprattutto se arrivano dai giovani. Dall’unica riscossa possibile.

Uscendo da pericolose generalizzazioni (ci sono giovani e giovani, etc.) chiudo nel modo in cui ho aperto.

Non solo augurandomi che riempirete le sale cinematografiche per vedere il film (di cui riparlerò a breve) ma ribadendo che comunque lor Signori non hanno vinto.

Per niente. Ma proprio per niente.

E con loro, anche lo Stato Italiano.

4 Commenti a “”

  • utente anonimo:

    Penso che la Fallaci lo sappia già…non le sfugge niente.

    Grande Oriana…il “Mastro Cecco” dei giorni nostri, messa alla forca da un paese “democratico” come il nostro. Ma Lei non molla, stoicamente continua la sua battaglia nonostante l’età e l'”Alieno” che non le da tregua.

    Una donna con una forza insuperabile…

    E ancora GRANDE ORIANA.

    Barbara

  • utente anonimo:

    Beh, Maometto è la crasi di “mal commetto”, quindi comunque non è sicuramente una congiura islamica. Non usiamo la religione per dividere, è da poveri di spirito…

  • è da poveri di spirito non avere spirito e capire che si sta scherzando

  • utente anonimo:

    scherza con i fanti

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe