IL PRINCIPE & IL POVERO.

Che cos’hanno in comune, l’erede al trono dei reali inglesi, il giovane principino Harry e l’anziano leader del fronte nazional-popolare francese, Jean Marie Le Pen (Gian Mario Il Pene) ? Che cosa unisce il futuro reuccio, attualmente in piena tempesta ormonale, assiduo frequentatore di festini ad alto tasso alcolico, con il chiassoso rappresentante della destra oltranzista d’Oltrealpe, di chiara fama xenofoba?

Probabilmente una comune anagrafe, se vale il detto che la madre degli imbecilli è sempre incinta.

Il primo infatti ha partecipato ad un party con la divisa da Africa Korps, molto fedele all’originale, con tanto di svastica in bella vista sul braccio sinistro.

Il secondo, oramai palesemente rimbambito, definito dal Corsera “talmente fedele al personaggio da risultare patetico”, ha dichiarato che in fondo “i nazisti non erano poi così disumani, anzi…”.

Il centro Wishental ha pubblicamente chiesto al dolce principino di fare un viaggio ad Auschwitz, chiedendo scusa con un segno forte.

Io credo che il segno forte andrebbe dato in un altro modo:

un calcio nel sedere. A tutti e due.

Potrebbe essere un buon inizio.

4 Commenti a “”

  • Se poi pensi che le scuse del principino si sono risolte in

    “Ho semplicemente sbagliato costume”

    si rimane ancor più frastornati, non trovi?

    ciao.

    PS: hai un curriculum lunghissimo!!!!!! ahahahaha

  • utente anonimo:

    “Gian MARIO il Pene”:C’è qualcosa all’interno di questo nome che mi ricorda qualcosa di ripugnante (in questo caso la parte più schifosa non è “il pene”).

    Se ti serve un’altro piede, ecco il mio, per dare un calcio in culo a tutti i …..MARIO…. che rompono i coglioni!!!

    PierMARIO!!!

  • utente anonimo:

    Mi unisco a voi.

    Sonia……….

  • benvenuta a loreanne (che sul blog ha un curriculum moltio più carino: ora me al prendo con la redazioen di splinder).

    piermario attento: prima di farlo devi almeno cambiare nome.

    baci a tutti

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe