L’ALTRA PARTE DEL CIELO.

L’Eurispes ha reso noto uno studio allucinante sulle violenze nei confronti delle donne (di un’età compresa tra i 14 ed i 59 anni).

Nostra madre, nostra sorella, la nostra compagna, “han subito per il 55,2% dei casi molestie sessuali”:

di fatto 1 donna su 2 , per un totale di  520.000 donne.

Altrettanto sconvolgente (ma neanche tanto poi, per chi è abituato ai casi di pedofilia) la percentuale di chi ha sporto regolarmente denuncia:

solo il 7,4% dei casi. 

Alle molestie sessuali non dimentichiamoci che vanno aggiunte le percosse, le violenze da parte dei “mariti”, il dover lasciare il posto di lavoro per i ricatti sessuali di quei poveri eunuchi dei loro datori di lavoro e via dicendo per un elenco ancora una volta indegno per una società che si consideri tale.

Alla faccia dell’essere considerata l’altra metà del cielo, la donna vive ancora una situazione che non credo abbia parole per essere adeguatamente definita.

 

Da “Ostinato Amore” di Renato Zero:

“…a nutrirti sarò io, tu sopravviverai, ostinato amore mio, ce la farai, tu esisterai, con me”.

Da “Donna donna donna” di Renato Zero:

“donna finché vuoi non stancarti di essere donna, questo mai! (…) Tu vivi ti prego vivi, se vuoi che io viva”.

 

3 Commenti a “”

  • … già “non stancarti di essere donna” …

    Alessandra

  • utente anonimo:

    Quando un padre ti insegna che l’amore è fatto solo in un modo, tu vivi così, senza sapere: che non devi darti per ricevere amore, che stai sbagliando tutto, che la tua vita sta andando in una direzione sbagliata, che non devi avere paura di un uomo, che per sconfiggere la paura non devi cederti sempre anche se non vorresti assolutamente, non devi sentirti sempre colpevole, non devi sempre stare attenta ad esser brava, non devi non curarti troppo se non per piacere, non devi cancellare ciò che provi, perchè a contare è solo ciò che prova l’altro, non devi annullarti, non devi ricambiare affetto come solo hai imparato, non devi pensare che non puoi avere affetto gratis, non devi pensare che se fossi stata brutta tutto sarebbe stato diverso, anche se tu ti vedi brutta e a volte veramente tanto…. devi spazzare via quel meccanismo che non ti permette di vivere una tua vita senza incubi, e solo tua.
    Una vita in cui poter scoprire che sei meravigliosa comunque vuol dire, toccare il cielo con un dito, vuol dire non avere più PAURA!
    Auguri da chi di paura ne ha ancora tanta.
    Una donna

  • utente anonimo:

    Cara donna impaurita, ti sono vicina profondamente, mi confermi quello che dico sempre ai genitori, e cioè che i bimbi non rimuovono e non dimenticano, vanno aiutati, altrimenti in loro rimarrà anche la rabbia verso chi non ha saputo cogliere i loro segnali.
    Ti porto sempre con me Sonia……..

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe