LUCIGNOLO vs. SANTA CLAUS.

Mi scuso x avervi suggerito, qualche giorno fa, di guardare il programma Lucignolo (ospitando la mail di Scarpati). A parte infatti il pur interessante (e breve) “passaggio” sul turismo sessuale, quello che si è visto è stato a mio avviso uno dei peggiori servizi che tale trasmissione abbia messo in onda fino ad oggi. E così tra una ennesima puntata della triste telenovela “Anche le Lecciso piangono” ed il “solito” inutile opinionista “reduce” da un Big Brother (1,2,3,4,5,19,20,21…), ecco una candid camera con due comici (comici???) vestire i panni di Babbo Natale in chiave – cito testualmente – “bastarda”.

Tra uno scherzo ed una canzoncina li vediamo distruggere, sotto gli occhi esterrefatti di un bimbo, il giocattolo che gli avevano appena regalato:

a dimostrazione, per l’appunto, che Babbo Natale “in realtà è cattivo”.

Una domanda ci nasce spontanea:

a che cosa, ma soprattutto a chi, serve una TV così?!

Non per fare i “soliti” censori, ma visto che di divertente non c’è proprio nulla, ci lasciate stare almeno Santa Claus?

Altro che regali, possa il vero (e buono) Babbo Natale per quest’anno riempire i vostri doni di pura cacca di renna.

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe