RIDATECI I SOGNI.

Ve ne siete accorti? Ci stanno togliendo i sogni, anzi no, ce li hanno già tolti.

Senza chiedere il permesso, con l’arroganza che a loro viene naturale, ce li hanno scippati sotto il naso. Prima Gesù bambino, che si ritrova come 2000 anni fa senza una casa,scomodo pure in uan grotta di paglia e freddo, poi Babbo Natale che ci dicono clonato anche dai cinesi, ora Santa Lucia che la scorsa notte con l’infaticabile asinello dovrebbe (e mai come ora il condizionale è d’obbligo) aver coronato i desideri dei più piccoli.

Venerdì scorso alle 8,30 in auto mi sono sintonizzato su RTL 102,5, radio che ascolto spesso. I due pessimi conduttori (tra i peggiori nell’ottima “rosa” radiofonica) sbeffeggiavano chi “ancora crede in Babbo Natale o in Santa Lucia” e cercando un alibi alla loro malcelata  imbecillità chiamavano l’ennesima psicoterapeuta di turno, afflitta da palese carenza orgasmica. La quale dal basso della sua esperienza si lamentava di quei genitori che ancora permettono ai bimbi di 6-7 anni di credere in queste cose.

Ridateci i sogni. Subito. Non chiediamo nemmeno “per favore”, poiché sono un nostro diritto.

Loro esistono con noi. Loro ci distinguono, da quelli come voi.

Ridateci i sogni!

13 Commenti a “”

  • utente anonimo:

    non preoccuparti i bambini sognano sempre e comunque
    attraverso il sogno si sentono amati
    anche se non lo sono
    attraverso il sogno riescono a catapultarsi in un mondo immaginario dove esiste solo gioco e pace.
    Se solo noi “grandi” imparassimo da loro, nessuno più potrebbe impedirci di sognare!
    Patrizia

  • utente anonimo:

    Qualche anno fa in un film ho sentito questa frase: “CHI NON CREDE AI SOGNI E’ DESTINATO A MORIRE DENTRO”. Le persone che sognano, grandi o piccole che siano, hanno una ricchezza interiore … una ricchezza che li contraddistingue dagli altri.
    NESSUNO CI PUO’ IMPEDIRE DI SOGNARE!!!!!!!!!!!!!!

    Barbara

  • utente anonimo:

    No nessuno e niente. Il sogno può, anzi, aiutarti a continuare a vivere, nonostante tutto. il ‘sogno’ come tensione, desiderio, forza per cambiare. E poi essere pronti a cogliere anche solo una parvenza di ‘parola’ nascosta in un soffio, in uno sguardo fuggente che sembra nascondersi.
    Grazie Max tu sai perchè
    Vitaliana

  • utente anonimo:

    Hai perfettamente ragione Vitaliana… a me i sogni hanno permesso di “CONTINUARE A VIVERE nonostante tutto.” Mi hanno dato forza in momenti bui e dolorosi…e me ne stanno dando ancora.
    Ciao Barbara

  • utente anonimo:

    BABBO NATALE NON ESISTE!!!???
    E se lui non esiste, chi è che beve il latte e mangia i biscotti che la notte di Natale lascio (da quando ero bambina )sul tavolo in cucina ? Che sia mio marito ? Ho 47 anni sono una mamma e sono anche una educatrice d’infanzia e credo a Babbo Natale.é grave?
    Marinetta

  • utente anonimo:

    a tal proposito mi viene in mente il pezzo di “stringi i pugni” una delle ultime canzoni dei Nomadi. la canzone dice:”non cambiare mai, non cambiare mai, e se ti dicono di smettere sogna ancor più forte.hai ragione sai ad esser come sei, credi ancora nelle favole è il modo giusto di difenderti”. Vi e mi auguro con tutto il cuore di tenere sempre stretti nel nostro cuore i nostri sogni e le nostre favole.
    Fra

  • utente anonimo:

    “INCONTRIAMOCI LA’ … ALL’ALBA DI UN SOGNO …”

    … senza quell’alba non sarei quì … non smetterò mai di sognare … mai …

    Alessandra

  • utente anonimo:

    Non smetterò mai di pensare che i fiori sono gli occhi colorati dei prati, che palla di fuoco la sera scende sotto la striscia d’erba, ma se non sta attento può cadere nel nastro d’argento…… siamo noi che dobbiamo impedire alla società fumosa e assurda di oggi di rubarci i sogni e rubarli ai nostri figli.
    Io non l’ho mai permesso neppure a chi lo voleva ardentemente fare con la mia piccola.
    Come potremmo vivere senza di essi? ma devo dire che l’uomo riesce sempre a deludermi perchè se li fa portare via da sotto il naso senza far nulla……
    Sonia…………..

  • utente anonimo:

    Un poco di risparmio magari??? Eh sì, magari, e poi si parla del 60 % dei problemi dei bimbi africani risovibili, va bhè lasciam perdere…

  • utente anonimo:

    I sogni non devono finire, MAI!
    Io spero di riuscire a far sognare le mie figlie in ogni modo perché i sogni aiutano a crescere, a sperare, a vivere.

    Io conosco bene la realtà rumena in quanto faccio parte di un Gruppo di volontariato che aiuta i bimbi di una città al nord della Romania dove fra l’altro mio fratello, frate cappuccino, è in missione da 2 anni. Non a caso un progetto di ristrutturazione e riconversione di un Orfanotrofio in 6 appartamenti familiari è stato chiamato “Il ritorno del SOGNO a Sighet”. La realtà è troppo dura per dei bambini e ragazzi che hanno imparato sulla propria pelle cosà è la vita da abbandonati… noi speriamo di riportare i sogni in quei bimbi che proprio quando li ho incontrati a Sighet qualche settimana fa, non vedevano l’ora di entrare nella loro nuova casa! Lasciamoli sognare, perché poi a volte non gli rimane che quello!

  • utente anonimo:

    L’altro giorno mia figlia di 7 anni mi ha detto:” Ma mamma, dalla nonna in televisione ho visto una signora che diceva di saper leggere il futuro, ma scusa mammma il futuro è una sorpresa, che brutto sapere cosa c’è nel futuro”.
    Mia figlia come sempre mi supera in saggezza, e ha capito che la vita deve lasciarci sognare ogni giorno, forse anche perchè io così le ho insegnato.
    Sonia………..

  • utente anonimo:

    Quando gli uomini capiranno che i bambini sono un patrimonio dell’umanità e come tale vanno tutelati, aiutati, devono venire prima di tutto, sono l’oggi ma soprattutto il domani?
    Quanto hai ragione Ghandi!
    Sonia………

  • utente anonimo:

    cara Sonia io non ti conosco,ma… ti voglio bene.
    Marinetta

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe