FINO A CHE PUNTO SI PUÒ ARRIVARE…..

per andare in tv?!

E’ la domanda che viene analizzata in questi giorni in un convegno che si tiene a Roma.

La candid-camera mostra una ventenne che pur di partecipare ad un ipotetico reality show accetta anche di farsi tagliare un dito, non comprendendo, la povera creatura, che è già stata gravemente amputata di una parte del corpo ben più fondamentale:

il cervello.

5 Commenti a “”

  • utente anonimo:

    Vedi Max … ma il cervello non viene bene nelle foto del calendario !!!
    Beh … soprattutto quando è praticamente inesistente … ;->>>

    Alessandra

  • utente anonimo:

    Il cervello va aiutato a crescere e non è certo l’atteggiamento di chi condanna ad aiutarlo… il tuo funge?

  • utente anonimo:

    Anonimo, sei sicuro di avere un cervello e un cuore, perchè pare che per te tali organi siano accessori, per cui ti sia più facile usare un orifizio per parlare, ricorda come disse battiato:” di sacro alcune persone hanno solo un osso e di retto un buco”.
    Sonia…………………..

  • utente anonimo:

    Pensando a tutti i soldi e l’impegno che la gente spreca per “votare” ai c.d. reality show, se venissero impiegati nel volontariato (a magari anche nella vostra battaglia contro la pedofilia) molte cose potrebbero cambiare in meglio.
    Il problema è che la gente preferisce guardare quattro petomani rinchiusi in una casa, piuttosto che occuparsi seriamente della VITA.

    Ciao a tutti, e tenete duro.

  • utente anonimo:

    Come già detto … “Anonimo” ti commenti da solo … altro che !!!

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe