DI CAVALLETTE, LEGALI PSICHIATRICI E PREDATORI ARROGANTI.

“Pensieri in libertà”.

Sempre più arrogante l’espressione dei predatori pedofili. Brescia ne è un esempio. Sentendosi spalleggiati e protetti da quella società che si considera civile, eccoli scrivere, sproloquiare, mettere in discussione anni di impegni e di studi, boicottare, e ruttare le loro inutili parole.

Bravi a gestire assurde conferenze stampa con legali che non avrebbero sfigurato al fianco di Jack Nicholson nel film “Qualcuno volò sul nido del cuculo”.

Altrove (= Milano) invece preferiscono tacere: consapevoli di quanto schifo, al mondo REALMENTE civile, facciano.

Un padre (ma chiedo scusa ai papà se lo chiamo così), abusava dei suoi 4 figli, con il tacito consenso della madre (e chiedo scusa alle madri se la chiamo così), la complicità della sorella maggiore e il non intervento dei nonni; la madre come se non bastasse, faceva prostituire la figlia più grande (più grande tra i piccoli; oggi molto grande: 11 anni).

Certe storie, se non fosse che le viviamo ogni giorno in prima persona, le penseremmo inventate chissà da quale folle mente.

La condanna dell’abusante è stata di soli 11 anni. Il pubblico ministero Forno (da poco trasferito a Torino, dove c’è molto bisogno di una persona come lui) si è lamentato della esigua pena inflitta per un reato così grande.

Nel frattempo, mentre tutto questo capita, un altro luogo geografico entra nella nostra discussione, citato da questi pensieri in libertà: Cipro.

L’isola è infatti letteralmente invasa dalle cavallette e le autorità locali hanno chiesto aiuto:

in tutta risposta, l’agenzia dell’Onu che era stata interpellata ha inviato un ricettario su come cucinare le simpatiche locuste, “ricche di proteine e ipocaloriche”.

A quando la ricetta per sconfiggere la pedofilia?

 

Canzone del giorno: A PERFECT CIRCLE, Annihilation.

12 Commenti a “”

  • utente anonimo:

    Cipro invasa dalle locuste e le autorità chiedono aiuto!
    Brescia invasa dai pedolfili e le autorità si schierano con loro.
    Un bell’esempio per noi che ci vantiamo di vivere nel cosiddetto “mondo occidentale”.
    Resto comunque convinto che prima o poi la giustizia trionferà e anche nella nostra città verrà sparso l’insetticida che annienterà questi parassiti schifosi (non si offendano le locuste! io sto parlando di chi abusa dei tesori più grandi che abbiamo!).
    PierMARIO

  • utente anonimo:

    Grande PierMario e… grande Max!
    Franco

  • confermo per piermario (a proposito caro piermario perché non vieni a fare un po’ di volontariato? non è un impegno tranquillo, ma è un bel momento di crescita personale).
    abbracci a tutti.
    mentre osservo all’orizzonte uno splendido panorama…..

  • utente anonimo:

    Aderisco con entusiasmo all’invito di venire a fare volontariato!
    PierMARIO

  • utente anonimo:

    Avete sentito o letto cosa è accaduto in un paesino in provincia di Bari?
    poi parlano di suggestioni a reticolo, vai a spiegare come noi genitori di Brescia siamo arrivati ad avere contatti a Bari, o come a Bari hanno saputo cosa acadeva qui visto che non è stata mai data notizia se non a livello locale
    poi pensavo: a Bari le intercettazioni ambientali le hanno fatte, perchè qui no?………
    Sonia, molto ma molto arrabbiata, per cui chiudo qui…………..

  • utente anonimo:

    Oggi guardavo mia figlia che mi mostrava gli esercizi di danza, era felice, grande, allora la mia mente è andata a ripescare la sua immagine di quando era infelice spaventata, sofferente, non mi sembra vero oggi vederla così.
    Poi sempre per associazioni mentali rapide sono passata all’anno scorso, la recita di fine anno, ho ritrovato bimbi felici e risentito le loro voci che con forza cantavano questa canzone, la commozione che ho provato nel vederli e ascoltarli è ancora viva in me.
    Ecco le cose che piacciono a me

    Sciarpe di lana
    guantoni felpati
    più che il sapore il colore del thè
    ecco le cose che piacciono a me….
    Torte di mele
    biscotti croccanti
    bianchi vapori dai treni sbuffanti
    quando mi portano a letto il caffè
    ecco le cose che piacciono a me…
    Tanti vestiti a vivaci colori
    quando ricevi in regalo dei fiori
    le camicette di bianco piqué
    ecco le cose che piacciono a me……..
    Se son triste, infelice e non so il perché
    io penso alle cose che amo di più
    e torna il seren per me…
    Il miagolare che fanno i gattini
    ed il sorriso di tutti i bambini
    la cioccolata che è dentro il bignè
    ecco le cose che piacciono a me……
    Un bel quaderno appena comprato
    un fazzoletto che sa di bucato
    una gallina che fa coccodè
    ecco le cose che piacciono a me……
    Biondi capelli su un viso abbronzato
    pane arrostito con burro spalmato
    quando si ride ma senza un perché
    ecco le cose che piacciono a me…
    Se son triste, infelice e non so il perché
    io penso alle cose che amo di più e torna il seren per me……….

    Basta veramente poco per far ritornare il sorriso in noi, pensare alle cose più belle che sono anche le più semplici.
    Sonia……….

  • utente anonimo:

    Un suggerimento a Massimo: prendendo esempio dall’Onu la tua prossima fatica editoriale potrebbe essere un ricettario su come cucinare i non simpatici pedofili…
    Matteo

  • utente anonimo:

    Vi siete mai chiesti perchè l’ambiente prediletto della pedofilia sia all’interno delle stesse “buone faniglie”? Non cercate la chiave smarrita lontano da casa se l’avete lasciata sotto lo zerbino…

  • utente anonimo:

    famiglie… scusate la fretta… errore di battitura

  • utente anonimo:

    ricordo che più del 90% dei casi di pedofilia si attua in famiglia… se no di più!

  • utente anonimo:

    Ah! per Matteo… scommetto che saresti molto gustoso alla griglia

  • utente anonimo:

    Scusa anonimo, ma l’odio lo percepisco nelle tue parole, e visto che ti presenti così preparato, dovresti sapere che negli ultimi anni la pedofilia è un fenomeno che si è ampiamente diffuso al di fuori della famiglia, là dove si trovano bambini, e poi comunque quello che affermi non scalfisce ciò che accade nelle scuole.
    Non hai senso, se vuoi scrivere qui trovane uno!
    Ah, tu alla griglia faresti comunque schifo.
    Sonia…………..

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe