SPIAGGE IMMENSE ED ASSOLATE  .

Vorrei potervi dire che vi mando questo “commento” da qualche bel posto di mare, ma vi mentirei spudoratamente, poiché l’ufficio da cui scrivo a tutto assomiglia tranne che ad un villaggio vacanze.

Augurandomi che almeno voi stiate spaparanzati sotto il solleone, vi dedico questa splendida “poesia” che sa di mare,di sole, di estate, ma soprattutto, di NOI.

 

Spiagge
immense ed assolate
spiagge già vissute
amate e poi perdute
in questa azzurrità
fra le conchiglie e il sale
tanta la gente che
ci ha già lasciato il cuore…

Spiagge
di corpi abbandonati
di attimi rubati
mentre la pelle brucia
un’altra vela va
fino a che non scompare
quanti i segreti che
appartengono al mare…

Un’altra estate qui
e un’altra volta qui
più disinvolta e più puttana che mai
mille avventure che
non finiranno se
per quegli amori esisteranno nuove…
Spiagge
di cocco e di granite
di muscoli e bikini
di straniere e di bagnini
quel disco nel juke box
suona la tua canzone
per la tua storia che
nasce sotto l’ombrellone…

Spiagge…
Un’altra vela va
fino a che non scompare
quanti i segreti che
appartengono al mare…

Un’altra estate qui
e un’altra volta qui
più disinvolta e più puttana che mai
mille avventure che
non finiranno se
per quegli amori esisteranno nuove…

Spiagge
dipinte in cartolina
ti scrivo tu mi scrivi
poi torna tutto come prima
l’inverno passerà
fra la noia e le piogge
ma una speranza c’è
che ci siano nuove Spiagge.

 

Renato Zero, “Spiagge” dal cd “Calore”, 1983.






















































3 Commenti a “”

  • utente anonimo:

    grazie Max di questa poesia… solo nel leggere la parola “spiagge” mi sono affiorati tanti ricordi…
    Mi sembrava di risentire la musica di Renato… come a volte mi capitava di sentire nell’aria a tutto volume, sparata da uno stereo che tutt’oggi fa tremare un’altra casa!!
    Per tutta la giornata mi è frullato in testa questo motivo…e devo dire che mi manca un poco quel tipo di musica… sopratutto quando la sentivo arrivare dalla casa vicina!!!
    Buone vacanze a te e alla tua “Tata/Versacina”.
    ciao, Rosanna

  • utente anonimo:

    Spiagge … presto arrivooooo … 🙂
    Stasera parto per la Croazia … ma un saluto a Prometeo non poteva mancare …

    Dai … prenderò un po’ di sole anche per te … ;-P

    AnimaScomoda-Alessandra

  • utente anonimo:

    Non posso andare in vacanza senza consigliarvi un libro speciale che io ho regalato ad un amico anche lui speciale, si intitola “IL GIRO DEL CIELO” .
    Daniel Pennac attraverso i quadri di Joan Mirò e una figlia immaginaria o forse reale, fa un viaggio nel passato, un viaggio necessario per poter vivere il presente, emozioni vissute attraverso le parole di un eccezionale scrittore e i colori dei meravigliosi quadri di un grande artista.
    Ricordatevi anche di “GATTO TIGRATO E MISS RONDINELLA” di cui giorni fa ho scritto; altra storia stupenda che ho regalato a un’amica stupenda.
    Sono proprio fortunata ad avere amici meravigliosi a cui poter donare emozioni, lasciatevi travolgere anche voi dalle emozioni, quelle positive, che ti rigenerano, io l’ho sempre fatto e ora lo devo fare più che mai perché ho una lotta per la giustizia in corso e voglio vincerla, voglio credere che tutto finisca bene, che comunque dal marcio qualche cosa di buono esca.
    Felici vacanze, mi mancheranno Vitaliana e questo prezioso, magnifico blog con tutte le persone che lo alimentano.
    Faccio fatica a pensare che per diversi giorno non potrò entrare qui, perché come già ho detto è la “mia” coperta da cui mi faccio teneramente avvolgere.
    Vi regalo queste poesie di diversi autori, per emozionarvi appunto
    Sonia………………………….

    Adulto?
    mai, mai, come l’esistenza che non matura
    resta sempre acerba di splendido giorno in splendido giorno io non posso che restare fedele alla stupenda monotonia del mistero. Ecco perché nella felicità non mi sono abbandonato, ecco perchè nell’ansia delle mie colpe non ho mai toccato un rimorso vero, pari, sempre pari con l’inespresso all’origine di quello che io sono.
    PIERPAOLO PASOLINI

    MORIR NON E’ SVENTURA
    L’UMANA CREATURA
    BEN MUOR SE MUOR ADORNA DI FEDE E POESIA

    Angelo Canossi

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe