Vittime della pedofilia: mai più sole!

È passata una settimana e ancora non si è “placata” la forte ondata emotiva nata dal raduno nazionale vittime della pedofilia.
Bambini (ancora tali e quindi rappresentati dai loro splendidi e combattivi genitori) o adulti (feriti da piccoli), che hanno incontrato sulla loro strada un genitore sbagliato, un parente sbagliato, un maestro sbagliato, un prete sbagliato, ed oggi riuniti per dare vita ad un movimento che non ha eguali nel nostro paese, ma soprattutto che insegna alle “vittime” (= leggasi anime grandi. E speciali!) ad alzare la testa, guardare in faccia l’orco e fargli abbassare lo sguardo.
Tre messaggi. Che riassumono tutto alla perfezione, meglio delle mie parole.
Da cui tolgo alcune cose più private. Ma ciò che resta è più che sufficiente.
Una sola annotazione: mi avete chiesto in tanti di specificare dove si terranno i prossimi incontri.
La risposta è che non diamo mai l’indirizzo di un incontro simile, per ovvi motivi di privacy e sicurezza dei partecipanti.

“Ciao Max
ti scrivo per dirti che sono tornato a casa molto pieno di non sapevo che cosa.
solo oggi digerendo pian piano tutti i 2 giorni trascorsi assieme riesco a capire che cosa portavo e porto e spero  porterò per sempre:   
è  una gioia immensa che non saprei descriverti
e non saprei come te la potrei trasmettere.
credo che questo incontro abbia dato dei risultati ottimi… reali ,veri.
è come se una forza superiore voglia accompagnare il tutto dimostrandoci che quello che si sta facendo è la via corretta e doverosa che si deve percorrere.
non voglio essere ne troppo mistico ne fanatico.
so che tutto deve avere il giusto equilibrio, quell’ equilibrio che c’è stato .
(…) abbiamo avuto momenti di riflessione, momenti di convivenza, (molto utili  per creare una sintonia fra tutti i partecipanti) informazioni legali e ancor più..
abbiamo sbendato di nuovo le ferite provando dolore ma per essere medicate così da potersi curare più velocemente.
quanto vorrei che per noi  partecipanti quella sofferenza, i giusti rancori,le disperazioni possano mutare in forza ancora più incisiva per lottare .sono fiducioso che sarà solo una questione di tempo per maturare.
ho vissuto anche momenti in cui usando la giusta chiave per entrare negli animi delle persone ,è emerso quel valore indistruttibile e nobile che rende vere ,grandi, uniche le persone:
L’ UMILTA’
parlare di questa nobile Virtù di questi tempi sembra quasi da persone deboli.
ma si cambia subito idea quando si vedono due persone che si abbracciano chiedendosi scusa ed ammettendo i propri umani errori………
è stata per me una emozione che mio ha commosso e ne rendo merito.
ne do merito alle tue collaboratrici e collaboratori instancabili, efficienti ,altruisti e tanto altro che non saprei dire perchè non lo vedo in me
 comprendo che quando si cerca con sforzi e sacrifici a far brillare la luce ci sono sempre delle zone d’ombra che sono molto vicine.
ma alla fine ne esce sempre il buon senso .sarebbe un peccato se  per piccole cose si possa compromettere o rallentare un lavoro di inestimabile importanza
ti ringrazio di cuore per aver aiutato … nel cercare di sciogliere quei nodi emozionali che sono ancora forti in lei….sono sicuro che sarà solo una questione di tempo.. ma ci si riuscirà
mi è sembrato di vedere  il gruppo come un potente motore che si è avviato e che tra non molto sarà a pieni regimi dando tutta la sua potenza a beneficio di chi si trova in difficoltà .
 non vorrei divulgarmi troppo….ma in realtà è questo che provo e di nuovo ringrazio e tutti gli operatori ed i sostenitori di Prometeo (…)
un abbraccio forte 
Ciao   (…) Un Papà

“ciao mi chiamo xxx  e sono una donna e una madre più forte che mai….nessuno più potrà ferirmi, umiliarmi e calpestarmi perchè adesso vi darò filo da torcere”…….”
Una Mamma

 “Quando abusano dei tuoi figli…NIENTE TI FA PAURA!!!!!…possono minacciarti…umiliarti….dire che sei pazza….possono fare qualsiasi cosa….tu vai avanti come un carrarmato!!!”
Una Mamma

4 Commenti a “Vittime della pedofilia: mai più sole!”

  • patrizia:

    “Guardare in facoia l’orco e fargli abbassare lo sguardo”
    Questa frase è una delle tante tue che custodisco nel cuore e che nei momenti di buio ritorno genera forza e grinta.
    Che grande cosa che state facendo…impossibile ora sentirsi soli!
    Tanti tanti di questi incontri perchè solo tenendosi per mano che si diventa imbattibili

  • Non ho partecipato all’incontro…ma nel mio piccolo, attraverso il mio blog, cerco di sentirmi meno sola e di far sentire meno soli chiunque passi dalle mie parti.
    Questo l’ho capito anche attraverso questo sito, questa associazione, e alle parole di max una volta che parlammo al telefono (non so se ricordi!) Prima mi chiudevo nella solitudine del mio dolore, ora ho voglia di condividerlo. Non me ne voglio vergognare, ma più! non sono io quella che si deve vergognare…NON siamo noi!
    Insieme ce la faremo, ne sono sicura!
    Un abbraccio

  • ledar:

    Un pensiero di Cleonice Parisi per tutte queste persone:

    “Alzati e cammina regina. Ti sei saputa fermare, curare, amare e salvare, quando altro non potevi fare, ora và e cammina a testa alta; quella ghirlanda che intracciasti nella notte oscura è figlia della paura, ma da oggi ne sarà la cura.”

    E per chi ha a che fare con la cattiveria e le colpe non tue che altri vorrebbero addossarti:

    “Quando ascolti, ricorda d’esser un ardito cavaliere, inforca il tuo scudo di luce e devia il corso delle parole che stanno per seppellirti. Ricorda, le parole sono spade che trafiggono, solo se le lasci entrare nel tuo cuore, altrimenti resteranno semplici fili d’erba gettati al vento.”

  • Nounours:

    questa volta, non ho potuto partecipare, ma il mio pensiero e il mio abbraccio va a tutto il gruppo con l’augurio di un cammino sempre più uniti..più coraggiosi e pieni di questa grande forza che si chiama solidarietà.
    Grazie Massimiliano, grazie Prometeo!!

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe