Abusa donna disabile dall’età mentale di anni 5: “era lei a sedurmi!”.

Abusa donna disabile dall’età mentale di anni 5: “era lei a sedurmi!”.

Gli abusanti come ben sapete preferisco chiamarli “predatori”, poi questo sono. Cacciatori. Che con grande pazienta tessono la loro tela, fino a quando la vittima, la preda appunto, non cadrà tra le loro fauci.
Roma. L’uomo è un giovane trentenne. I vicini di casa, una coppia all’incirca di coetanei espone fuori dalla porta un bel fiocco rosa.
La bimba che nasce però svela un dramma, che quella famiglia si trova ad affrontare in totale solitudine e che spazza via le gioie legate alla nascita.
La piccola ha un grave deficit intellettivo…..
Passano 30 anni. L’uomo vede la bimba diventare ragazza, poi donna. Ora ha 35 anni di età (mentre lui 65). Età anagrafica però, poiché quella mentale è di una piccola di “nemmeno 5 anni”.
Lui oggi è pronto. E scatta l’abuso. Studiato, pianificato, atteso chissà forse davvero per oltre 30 anni.
Lei si confida, con molte difficoltà, coi genitori, che fortunatametne le credono subito!
A seguire la denuncia e poi perizie su perizie; infine dopo un non facile processo, quell’onta, forse l’ultimo vero abuso: “era consenziente….era lei che mi molestava”.
Per fortuna il Giudice ha confermato che le cose sono andate diversamente e lui (di cui non conosciamo purtroppo nemmeno le iniziali) è stato condannato alla pena di …….un anno e sei mesi.

I Commenti sono chiusi

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe